Voto disgiunto e astensione ecco gli incubi dei candidati

Scritto da , 5 giugno 2016

Palazzo di Città cambia volto e la nuova amministrazione comunale è nelle mani dei salernitani. Oggi i cittadini sono chiamati alle urne, si vota infatti dalle ore 7 di questa mattina fino alle 23 di stasera, quando i seggi chiuderanno le porte e comincerà lo spoglio delle schede che andrà avanti  sicuramente tutta la notte per i seggi più grandi. Armati di carta di identità e tessera elettorale si sceglierà tra dieci candidati sindaco e 698 i candidati al consiglio comunale, tra questi  i salernitani dovranno decidere chi saranno i  “portavoce” che andranno a comporre la nuova giunta comunale.  Per la prima volta è di scena sulla scheda elettorale la doppia preferenza di genere. I votanti dovranno infatti votare al consiglio comunale, nel caso di doppia preferenza, un uomo e una donna della stessa lista obbligatoriamente. Nel caso i candidati segnati saranno dello stesso sesso il secondo nome scritto sarà annullato. E’ possibile inoltre votare avvalendosi del voto “disgiunto”, che consentirà di votare un candidato sindaco e un consigliere o due che non appartengono a una delle liste collegate a quello stesso candidato sindaco a cui viene apposta la “X”. Se il segno verrà messo soltanto sulla lista e non sul candidato sindaco, il voto andrà alla lista e al candidato sindaco della lista a esso collegata.  Ed è stato proprio il voto disgiunto a preoccupare i candidati durante tutta la campagna elettorale, ma ancora di più oggi preoccupa l’affluenza con la quale i cittadini salernitani si recheranno nei seggi per votare, in quanto si nota una certa “apatia” tra gli aventi diritto al voto. Ma non solo i citadini sono chiamati ad esprimere le proprie preferenze, infattiu anche i diretti interessati procederanno a votare durante questa domenica elettorale. Appuntamento alle ore 11 per il candidato sindaco uscente Vincenzo Napoli, che si recherà alle urne in mattinata, nella sezione numero 7 del convitto nazionale di Salerno in Largo Abate Conforti. Voterà in contemporanea anche il candidato del centro destra Roberto Celano, che sempre intorno alle ore 11 si recherà all’interno del seggio del liceo classico De Santis nella zona orientale di Salerno. Il più giovane tra gli aspiranti sindaco Dante Santoro voterà all’interno della sezione numero 110 sempre nella zona orientale alla scuola dell’infanzia Pio XII. Antonio Iannone invece accompagnerà a votare il più anziano tra i cittadini salernitani tra gli aventi diritto. Si recherà quindi insieme al cavalier Giuseppe D’Arco nato il 23 dicembre del 1911 e ben 104 compleanni, all’interno della sezione numero 43 della scuola media Torquato Tasso.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->