“Votare no per evitare vuoto di contenuti”

Scritto da , 21 novembre 2016
pellegrino

“Votare no per evitare che il Senato della Repubblica sia svuotato di ogni contenuto”. E’ quanto ribadito ieri mattina durante il dibattito a Buccino nell’aula consiliare della comunità montana. Il dibattito, al quale hanno partecipato numerosi cittadini è stato incentrato sulla costituzione ed in particolare sulle ragioni del No. I relatori hanno illustrato punto per punto cosa accadrà se a seguito del referendum vincerà il Si e cosa se a prevalere sarà il No. Il convegno- dibattito è stato organizzato da Gregorio Fiscina presidente dell’associazione “Paese mio”. Ad introdurre i lavori è stato l’avvocato Carmine Volpe . Moderatore dell’incontro il giornalista Andrea Pellegrino. Interessanti gli interventi dell’avvocato Federico Conte e Guglielmo Scarlato. “Sono tante le ragioni per votare No – ha sostenuto Guglielmo Scarlato – Tra queste la creazione di un Senato con 100 senatori che godranno dell’immunità parlamentare. Questa riforma determina dieci sistemi di produzione legislativa differenti con leggi che arriveranno al capolinea molto più lentamente. La trasformazione del Senato, inoltre, comporterà un risparmio di solo un quinto della spesa generale. Avremo invece una Camera con gran parte dei suoi eletti che non sono espressione di una selezione voluta dagli elettori; avremo quindi un sistema che, già drogato dal leaderismo, finirà per esserlo ancora di più. Credo che questa Costituzione vada riformata, ma questa riforma è sbagliata e una volta varata non sarà più rapidamente trasformabile. La costituzione deve unire, questa riforma costituzionale ha diviso”. Conte si è soffermato sul ruolo del senato e su come cambierà ovviamente in peggio, argomentando la sua contrarietà alla riforma Renzi.

Consiglia