Volpe, Il Comune assegna i lavori alla seconda ditta in graduatoria

Scritto da , 29 maggio 2013

Potrebbe essere finalmente la volta buona per l’ultimazione del Centro Sportivo Volpe. Ieri sono filtrate da Palazzo di Città importanti novità in merito alla vicenda dell’impianto di Via Allende tanto cara a Claudio Lotito. La seconda ditta in graduatoria, la Se.Ro.Ga. srl di Giugliano, ha ricevuto nei giorni scorsi dal Comune l’assegnazione dei lavori. Un provvedimento resosi necessario dopo che la ditta vincitrice del bando pubblico per il completamento dell’opera, ovvero la Milano Costruzioni di Napoli, non aveva il Durc in regola. Dopo averla diffidata, il Comune ha successivamente affidato i lavori alla seconda in graduatoria come da regolamento. E così tra qualche giorno la Se.Ro.Ga. potrà finalmente iniziare a lavorare. Una bella notizia sia per il Comune, che ha intenzione di inaugurare l’opera in occasione della prossima festa patronale di San Matteo, sia per Lotito che conta di far allenare la squadra e le giovanili sul terreno di gioco del Volpe sin dalle primissime battute della nuova stagione agonistica. Intanto oggi c’è un’altra importante scadenza, sempre relativamente alla questione impiantistica. Scade infatti a mezzogiorno la possibilità di presentare domande per il bando per la vendita all’incanto dell’area del Volpe, che comprende una zona vastissima e che include anche la zona dell’ex inceneritore. La base d’asta è stata fissata a dieci milioni di euro, cifra ritenuta ancora troppo alta dalla Salernitana. La sensazione è che la prima asta andrà deserta in maniera da far calare il prezzo del lotto e renderlo così più accessibile. Già la prossima base d’asta avrà una riduzione sensibile. Nelle intenzioni del Comune e della società granata l’area del Volpe dovrà essere completamente riqualificata, con la costruzione di residence (dove alloggeranno i calciatori), centri polifunzionali, palazzine ed un’isola pedonale. Una vera e propria cittadella che s’affaccerà sulla Marina d’Arechi e che finalmente spazzerà via il degrado presente da anni in quella zona. La vendita dell’area del Volpe non includerà i campi di gioco che resteranno di proprietà del Comune che ne regolamenterà l’utilizzo stipulando una nuova convenzione con la Salernitana che includerà anche la gestione dello stadio Arechi. Intanto non ci sono novità per quanto riguarda la riapertura dei distinti. Dalla società non trapelano indiscrezioni, ma è chiaro che la riapertura dei distinti è una delle soluzioni al vaglio. I tifosi granata in queste ore stanno inoltrando decine di mail in cui si chiede alla società granata sia la riapertura dei distinti ma anche una politica di ribasso dei prezzi, soprattutto in vista dell’imminente lancio della campagna abbonamenti, prevista tra una quindicina di giorni.

Consiglia