Volontari di nuovo in azione, raccolti 93 chili di rifiuti al molo Masuccio

Scritto da , 24 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Non si ferma l’azione del gruppo di volontari di “Voglio un mondo pulito” che ieri mattina si sono recati al Molo Masuccio Salernitano.

Qui i 12 volontari hanno raccolto, nell’arco di tempo di circa due ore e trenta minuti oltre 93 chili di rifiuti ripartiti in 66 chili e 700 grammi di indifferenziato, 7 chili e 300 grammi di plastica, 18 chili e 800 grammi di vetro e 200 grammi di cicche di sigarette. Rifiuti questi lasciati ancora una volta da quanti usano il pennello per la pesca e non hanno nessuna accortezza a buttare nei cassonetti, anche in questo caso troppo pochi, ciò che a loro non serve.

“Purtroppo la situazione è sempre la stessa spiega il presidente del gruppo Ciccio Ronca. Servirebbe più civiltà da parte delle persone e soprattutto servirebbero più addetti alla raccolta dei rifiuti”. Il presidente del gruppo di volontariato nato due anni e mezzo fa spera inoltre di poter avere presto un incontro con il nuovo assessore all’ambiente Massimiliano Natella…

“Negli anni addietro, subito dopo la costituzione del nostro gruppo abbiamo cercato un dialogo con l’ex assessore all’ambiente, senza mai riuscirci. Ora ci auguriamo di poter avere un incontro con il nuovo assessore, anche per confrontarci con lui e per illustrargli quali sono, secondo noi, le esigenze della nostra città. Noi come gruppo di volontari cerchiamo di fare la nostra parte, ma se l’amministrazione comunale stesse al nostro fianco allora davvero si potrebbe fare molto per rendere Salerno davvero una città molto pulita”.

Un incontro quello che i componenti del gruppo si augurano di avere con l’assessore Natella quanto prima. Ma oltre all’incontro con i volontari di “Voglio un mondo pulito”, servirebbe anche un incontro tra l’assessore Natella e coloro i gli addetti alla pulizia della nostra città. Vista la mole di rifiuti che questi ragazzi raccolgono ogni fine settimana verrebbe davvero da chiedersi se oltre all’inciviltà delle persone, il lavoro di rimozione dei rifiuti venga svolto in maniera adeguata. Certo è, come segnalano da più parti della città, la carenza di cassonetti per i rifiuti pesa molto e incrementa la dispersione di questi lungo strade, marciapiedi, giardini e parchi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->