Visconti: “Prima della mia candidatura, in campo c’erano tutti gli ex sindaci dal ‘94 fino ad oggi”

Scritto da , 1 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

L’Udc ha le idee chiare su Battipaglia. Come ampiamente anticipato e confermato, infatti, il partito sostiene la candidatura a sindaco di Antonio Visconti, candidato sindaco per la città di Battipaglia e presidente dell’Asi. “Stiamo lavorando da diverso tempo, è una campagna elettorale particolare perché in corso di programmazione è stato differito il termine, poi c’è l’estate di mezzo e siamo tutti a lavoro ma questo è un elemento positivo perché consente ai cittadini di avere una visione profonda dei candidati, della proposta politica e farsi già un’idea – ha dichiarato Visconti – Questo serve anche a noi per entrare nelle problematiche della città, la prima area economica della provincia di Salerno”. Il presidente dell’Asi non ha perso occasione per criticare l’amministrazione Francese: “La cittadinanza ormai ha perso fiducia nella politica e verso chi si propone anche perché quando è emersa la mia candidatura erano in campo tutti gli ex sindaco, dal 94 ad oggi. Al netto delle etichette, io sono un candidato civico nel senso che non ho tessere di partito ma ho cercato di raccogliere attorno a me tutte le forze intenzionate ad un progetto valido per la città di Battipaglia”, ha aggiunto il candidato sindaco. Per il centrosinistra, infatti, è necessario restituire alla città un buon governo, a partire dai punti di forza che vanno dall’agricoltura alla logistica ma “sotto il profilo politico, Battipaglia è sempre stata la Cenerentola della provincia di Salerno”. Visconti ricorda infatti che il sostegno dell’Udc è frutto di una condivisione di idee e di intenti ma, ha aggiunto, “l’elemento comune è quello di dare alla città un’amministrazione una nuova classe amministrativa e lo stesso Polichetti ha confermato che il mio progetto è uno dei più validi per il bene di Battipaglia e dei suoi cittadini”, al di là dei colori politici e della coalizione. “L’obiettivo è ripartire da una classe dirigente competitiva”, ha rilanciato Visconti che non risparmia attacci al sindaco uscente. “Ho avvertito il dovere e il bisogno di scendere in campo”, ha aggiunto. Intanto, l’Udc è al lavoro per presentare una lista competitiva, sotto la guida di Luca Muto, commissario cittadino, con una lista ormai quasi pronta per essere presentata alla cittadinanza e, assicura Polichetti, “ci saranno sorprese anche con vecchi milianti di Forza Italia, politici importanti che entreranno nella nostra lista.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->