Violenze sui disabili, revocata la misura cautelare a due dipendenti di “Villa dei Fiori”

Scritto da , 5 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

NOCERA INFERIORE. Revocata la misura cautelare a due degli indagati dell’inchiesta sui maltrattamenti di “Villa dei Fiori”. Il gip Daniela Pacifico ha accolto la richiesta degli avvocati di Salvatore Pepe (i legali Paride Annunziata e Pietro Pasquali), 57enne di Nocera Inferiore, e il 31enne Vincenzo Pagano di Roccapiemonte (assistito dal legale Antonio Fasolino). Per entrambi il gip ha ritenuto non sussistere più le esigenze cautelari in quanto non in servizio nella casa di cura. Il 12 gennaio prossimo sarà discusso dinanzi al Tribunale del Riesame di Salerno, il ricorso presentato da altri cinque autisti-accompagnatori arrestati nell’operazione dei carabinieri e del pm Giuseppe Cacciapuoti di Nocera Inferiore.
Intanto continuano le indagini per appurare l’esatta dinamica degli episodi di violenza fisica o morale messi a segno direttamente dagli indagati o alla loro presenza. Finora alcune posizioni potrebbero ridimensionarsi mentre altre appaiono gravi e non si esclude che qualche indagato possa ricorrere a un rito alternativo. Ad ora non sono emerse responsabilità della casa di cura negli episodi contestati ai suoi dipendenti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->