Vignelli, premio da 200mila euro Città teatrale, ecco 40mila euro

Scritto da , 2 agosto 2016

Duecentomila euro per il premio Vignelli. L’aveva già annunciato Vincenzo De Luca a Palazzo Santa Lucia all’atto dell’approvazione del collegato alla finanziaria regionale ma ora per il premio dedicato all’inventore della S di Salerno arrivano i fondi. La Regione manda, infatti, duecentomila euro per l’organizzazione dell’evento. La cifra è stata iscritta tra le entrate nei capitoli in capo al dirigente Tommaso Esposito, nel corso della variazione ai Peg dell’esercizio finanziario 2016, approvata in giunta dopo il via libera in Consiglio agli ultimi provvedimenti finanziari. Ma accanto ai 200mila euro per il premio Vignelli, Vincenzo De Luca manda anche un milione e mezzo di contributi al Teatro Verdi. Anche questa somma era stata annunciata dallo stesso Governatore che ne ha stanziato altrettanti per gli anni successivi. Sempre nel campo culturale, stanziati 22mila euro al teatro Barbuti mentre c’è un contributo di 40mila euro alla “Città teatrale”. Cancellati, invece, i fondi (40mila euro) per il Natale in Fiera, così come passa da centomila euro – inizialmente previsti – a zero, il fondo di solidarietà esenzione Tar. Quattrocentomila euro, invece, è la spesa accantonata a favore delle società partecipate per eventuali contenziosi. Si carica di ulteriore 635mila euro il capitolo per il pagamento dei debiti fuori bilancio che dovrebbe essere coperto dalle alienazioni del patrimonio pubblico. Via i 15mila euro previsti per la campagna ambientale, così come si riduce di 80mila euro la spesa per la manutenzione delle fogne stradali. Più centomila euro i proventi previsti per sanzioni amministrative pecuniarie. Quattro milioni circa in più, infine, sono previsti quali proventi dal pagamento dell’imposta municipale propria (Imu).

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->