Vigili urbani in stato di agitazione

Scritto da , 4 dicembre 2012

Sono troppe le problematiche avanzate da diverso tempo dai lavoratori impegnati nel Corpo di Polizia Municipale di Salerno nell’espleamento della loro attività lavorativa e questa volta all’ennesimo silenzio hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione. Lo hanno deciso ieri pomeriggio nella sede del comando di via de’ Carrari nella zona industraiel di Salerno a conclusione di un’assemblea dei caschi bianchi. Stato di agitazione, che darà seguito ad una serie di iniziative di lotte e di protesta che i lavoratori vorranno intraprendere che allo stesso tempo vista l’inaffidabilità della Parte Pubblica hanno chiesto di portare ogni discussione sul tavolo della Prefettura. I lavoratori della Polizia Municipale e la R.S.U., ritengono giusto dire basta allo stato di disagio che imperversa da anni nell’ambito della P.M., dovuto ad una scellerata gestione del Corpo da parte del Comandante f.f. Eduardo Bruscaglin. E’ quanto scrivono in una nota i sindacati che in un incontro dei primi di novembre avevano concordato la rotazione del personale interno/esterno da attuarsi improrogabilmente entro il 03/dicembre/’12 e 04/marzo/’13, nonché dei piani di lavoro che avrebbero consentito di rendere in questo particolare momento di (Luci d’Artista) più vivibile la città. Lo rotazione del personale dall’esterno all’interno in servizio in viabilità “da anni” oltre a consentire un recupero psico-fisico consente una crescita formativa che va a garantire l’Amministrazione e la stessa utenza. Tra l’altro appare giusto precisare scrivono ancora in sindacati che il Comandante ff. Eduardo Bruscaglin adotta e sta adottando comportamenti clientelari dal giorno del suo insediamento, creando frizioni tra gli stessi lavoratori, in quanto si sono riscontrate sacche di privilegiati.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->