Vietri. Tre arresti per estorsione. Arrestati il padre e due figli di una nota famiglia originaria di Dragonea

Scritto da , 28 aprile 2015
image_pdfimage_print

Nella mattinata odierna, in Vietri sul Mare, personale della locale stazione Carabinieri, ha eseguito una ordinanza di applicazione della misura della custodia in carcere e di due ordinanze applicative della misura degli arresti domiciliari, nei confronti di tre soggetti appartenenti ad un unico nucleo familiare ritenuti responsabili dei reati di tentata estorsione e di estorsione consumata aggravati dal metodo mafioso. L’attività d’indagine, coordinata dalla Dandone Distrettuale della Procura dalla Repubblica di Salerno e condotta dai Carabinieri della Stazione Carabinieri di Vietri sul Mare è stata avviata nell’anno 2013 e ha consentito di individuare il gruppo familiare criminale, originario della frazione Dragona del comune di Vieti sul Mare, ma attivo anche nei territori del capoluogo comunale, oltre che delle frazioni di Ratto, Molina e Marina, avente come scopo principale il taglieggiamento degli imprenditori locali attraverso molteplici atti intimidatori. I tre arrestati (padre e due figli) si avvalvano  in particolare della Fama criminale vantata sul territorio da uno stretto congiunto, già condannato nell’anno 2008 per aver costituito e diretto una associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, operante in Scafati ed altri comuni delle provincia di Salerno dal 2001 al 2003. A parte le persone sottoposte alla misura cautelare, risultano coinvolte nelle indagini, tutt’ora in corso, almeno alte due persone. Le indagini hanno consentito di accertare che i destinatari della misura in argomento sono dediti sistematicamente alla perpetrazione di reati e di conseguenza socialmente pericolosi Sono state, in definitiva, ricostruite le attività delittuose poste in essere dal sodalizio criminale in un lasso temporale di circa venti mesi, fra l’aprile del 2013 ed  dicembre 2014. In una occasione la richiesta estorsiva è stata rivolta nei confronti di un privato cittadino, residente in Vietri sul Mare, mente in ben tre diverse occasioni, fra l’aprile e il dicembre del 2014, la vittima è stata il titolare di una ditta di costruzioni. incaricata di eseguire lavori sulla rete stradale della frazione Dragona.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->