Vietri sul Mare: arrestato panettiere e complice per tentata estorsione

Scritto da , 24 agosto 2016

Paura a Vietri sul Mare, dove due trentenni sono stati arrestati per tentata estorsione e danneggiamenti dopo che avevano fatto irruzione nell’appartamento di un barbiere minacciandolo con un coltello per estorcergli denaro. Era da poco passata la mezzanotte quando al 112 sono arrivate diverse chiamate, in cui si segnalava una violenta lite a corso Umberto con la presenza di persone armate di coltelli e pistole.

I carabinieri hanno arrestato R.S. e S.A, il secondo titolare di un panificio dal quale aveva prelevato il coltello con cui ha mimnacciato di morte l’artigiano.  Era stato lui a recarsi per primo nell’abitazione del barbiere, sfondando la porta. Quando la famiglia ha reagito è scappato per poi tornare insieme al complice e armato di coltello. I carabinieri li hanno trovati nel panificio, dove erano tornati per posare l’arma e provare a nascondersi. Nel corso dell’operazione si è pure scoperto che l’attività commerciale non era in regola con le norme igienico sanitarie ed è stata messa sotto sequestro.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->