Vietri, presentati i parcheggi ed il vettore meccanico

Scritto da , 12 maggio 2014

 “Piazza Matteotti diventerà il salotto di Vietri. Sarà liberata dal parcheggio che ospita  trentaquattro  auto , grazie ai circa 700 posti auto che realizzeremo con tre parcheggi. Da  quella splendida terrazza sul mare, si potrà godere lo straordinario panorama che tutti conosciamo. La soluzione del problema parcheggi a Vietri sul Mare, nasce oggi”.  E’  stata questa la promessa che ieri mattina, in Piazza Amendola, ha formulato il Sindaco Francesco  Benincasa, durante la presentazione del progetto che prevede la realizzazione di  490 posti auto nel Comune di Vietri, e quello del vettore che collegherà Piazza Matteotti con la Stazione Ferroviaria, dove saranno realizzati altri 200 posti auto.  Un momento storico per il Comune di Vietri sul Mare, quello vissuto dai tanti cittadini vietresi che affollavano la piazza che,  con orgoglio, hanno assistito alla presentazione del grande  plastico del progetto, messo in cantiere tre anni fa dall’Amministrazione Comunale, che prevede la realizzazione di due parcheggi pluripiano: uno nelle immediate adiacenze della scuola media “Pinto”, che comprende la realizzazione, al piano terra,  di 33 stalli per auto e 93 box auto; 178 posti auto e 31 posti moto al primo piano e in copertura, 50 posti auto e 46 posti moto (è prevista anche una struttura sportiva polivalente per il gioco del calcetto, basket, tennis e pallavolo); e l’altro nelle immediate adiacenze dello svincolo autostradale A3 che comprende la realizzazione, al piano terra,  di 12 posti coperti per bus, 65 posti auto e 24 posti moto coperti, al primo piano, e 70 posti auto e 15 posti moto all’aperto, in copertura. L’ingegnere Francesco Saverio Minardi, dello studio Officina Architetti Ingegneri, ha spiegato nei dettagli il progetto realizzato insieme all’ingegnere Roberto Faraco, all’architetto Rosanna Adiletta, che ha realizzato il plastico, ( sarà possibile vederlo, nei prossimi giorni, nell’Aula Consiliare del Comune) , all’architetto Valeria Esposito e agli ingegneri Walter Ferri e Antonello Napoletano. ” I circa trecento posti auto che saranno realizzati vicino alla scuola “Pinto”, saranno ad uso esclusivo della comunità vietrese”, ha spiegato l’ingegner Minardi,” E’ uno scambiatore  modale che  prevede la possibilità di lasciare la moto o l’auto e, con una navetta, raggiungere Piazza Matteotti o Marina di Vietri. Il parcheggio, invece, che sarà realizzato vicino allo svincolo autostradale A3, prevede oltre ai circa 200 posti auto, 12 posti coperti per i bus ( 9 fissi e tre a rotazione). Servirà non solo per la comunità vietrese, ma per tutta la comunità costiera. Naturalmente, entrambe le strutture terranno conto delle caratteristiche ambientali e saranno rivestite con le  tradizionali ceramiche vietresi. I lavori, che avranno un costo di sette milioni di euro, saranno finanziati e realizzati dalla Cincotti Costruzioni di Nocera. Dopo aver espletato le formalità burocratiche e acquisito i pareri dagli enti preposti, i lavori  inizieranno all’inizio del 2015 e termineranno alla fine dello stesso anno.  Possiamo dire che all’inizio del 2016 si potrà cominciare a  parcheggiare, con le stesse tariffe applicate  oggi nel Comune di Vietri”. Il Sindaco Benincasa, dopo aver formulato gli auguri a tutte le mamme presenti, insieme al vice sindaco Marcello Civale, e  a tutti gli assessori e ai consiglieri di maggioranza: Giovanni De Simone, Mario Pagano, Antonietta Raimondi, Vincenzo Cardamone, Luigi Gorga, Giovanni Di Mauro, Luigi Avallone, Vincenzo Alfano, ha scoperto il plastico e spiegato le fasi di ideazione del progetto:” Nel 2011 pensammo di procedere alla realizzazione di un parcheggio multipiano. Per superare la scarsità di fondi pubblici pensammo di utilizzare lo strumento del projet financing, che consente la  realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione”. Il Sindaco ha poi  presentato il dottor  Gianpiero Fortunato, che ha seguito tutto l’iter giuridico – amministrativo, insieme al dottor  Carlo De Luca e Roberto De Luca, ( la parte tecnica è stata seguita dall’ingegnere Marano e dall’architetto Domenico Manzione). “La proprietà di tutto ciò che sarà realizzato, sarà acquisita a patrimonio dell’Ente” ha spiegato il Sindaco Benincasa,”Il privato avrà la possibilità di vendere i box auto e di gestire per 30 anni i due parcheggi.  In pratica – ha sottolineato simpaticamente il Sindaco – abbiamo avuto la botte piena e la moglie ubriaca. Risolviamo il problema dei parcheggi nel nostro Comune, senza investire un euro, diventiamo immediatamente proprietari delle due strutture, per le quali l’impresa dovrà pagare un canone di  15.000 euro annui, e tra  trent’anni avremo anche la gestione dei parcheggi”.

Aniello Palumbo

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->