«Vietare fuochi in tutta la regione»

Scritto da , 24 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Emanare un’ordinanza che vieti i botti in tutta la Campania. E’ la richiesta avanzata dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Borrelli, per raggiungere “l’obiettivo” feriti zero in tutta la Campania e per tutelare gli amici a quattro zampe che, proprio a causa dei fuochi spesso muoiono per l’eccessivo spavento, senza contare – tra le altre cose – i roghi di rifiuti causati dai fuochi pirotecnici. «Ho chiesto a tutti i sindaci della Campania di adottare ordinanze che facciano divieto di sparare fuochi illegali nella notte di Capodanno. Si tratta di una misura importante per tutelare l’incolumità dei cittadini e dei nostri amici a quattro zampe. In molti comuni sarà possibile assistere ai fuochi pirotecnici organizzati dalle amministrazioni locali, oppure sarà possibile brindare festeggiando con i fuochi legali, colorati, divertenti e, soprattutto sicuri. Davvero non c’è necessità di rischiare la vita o di rimanere invalidi per il folle gesto di sparare un petardo illegale», ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha indirizzato una nota in tal senso a tutti i primi cittadini della Campania. «Sempre più comuni hanno scelto negli ultimi anni di aderire al nostro appello – ha proseguito Borrelli – e abbiamo assistito alla progressiva riduzione del numero di tragedie di fine anno che si consumavano in Campania. Dobbiamo proseguire sulla strada di un Capodanno di divertimento senza sparare botti, puntando all’obiettivo ‘feriti zero’. Il consigliere comunale del Sole che Ride di Napoli, Marco Gaudini, ha chiesto al Sindaco de Magistris di adottare nel più breve tempo possibile un’ordinanza per vietare i fuochi d’artificio per salvare le migliaia di animali che subiscono trami gravissimi tra cui anche la morte. Da non sottovalutare l’effetto negativo per la salute che comporta anche un sensibile innalzamento dei livelli di polveri sottili nel l’area. È stato stimato che nella notte di capodanno i livelli degli inquinanti nell’aria tra cui la diossina si impennano drammaticamente mettendo a repentaglio anche la salute di tutti i cittadini. Occorre infine prevenire l’innesco degli incendi causati da fuochi pirotecnici che spesso sono stati causa di veri e propri incendi che hanno devastato abitazioni, aree verdi e soprattutto cumuli di rifiuti». Tanti sono i Comuni che, ad oggi, hanno già provveduto ad emanare l’ordinanza che di fatto – vieta l’utilizzo dei fuochi pirotecnici la notte del 31 dicembre, per prevenire tutta una serie di problematiche evidenziate anche dallo stesso consigliere regionale dei Verdi, ragion per cui ha provveduto a scrivere ai sindaci della regione per chiedere di procedere in questo senso, per la tutela degli animali, per evitare roghi e soprattutto per evitare che si possa giungere ad un Capodanno fatto di feriti, come sempre accade

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->