Vicinanza, continuano a cadere calcinacci Ieri all’interno delle aule delle elementari

Scritto da , 16 maggio 2018
image_pdfimage_print

Genitori sul piede di guerra alla scuola materna-elementare Giacinto Vicinanza, nel pieno centro di Salerno. Dopo i problemi verificatisi venerdì scorso, con la caduta di intonaco dal soffitto delle aule, ieri mattina ancora una volta insegnanti ed alunni sono stati esposti ai pericoli del caso, con l’ennesimo episodio che si è verificato all’interno delle aule della scuola elementare, quindi tra i piccoli alunni tra i 6 e i 10 anni. Intonaco che si stacca dal soffitto e lesioni interne alle mura dell’edificio, ma soprattutto a quelle delle aule dove fanno lezione ogni mattina i bambini. Adesso i genitori non ci stanno e chiedono ancora una volta chiarezza e soprattutto sicurezza e manutenzione al Comune di Salerno. E proprio da Palazzo di Città, sia ieri mattina che la scorsa settimana, i tecnici hanno effettuato un sopralluogo proprio nelle aule interessate dalle lesioni delle pareti. Dopo i sopralluoghi avevano “promesso” una relazione sullo stato dello stabile e soprattutto su quelle aree interessante nei giorni dai “crolli”, ma ciò non è avvenuto come dichiarato da alcuni genitori che adesso sono preoccupati per i propri figli, soprattutto per quanto riguarda le lesioni visibili sulle pareti, che fanno presagire purtroppo ad altro. La relazione doveva essere pubblica o almeno i genitori dovevano esserne informati per capire i rischi a cui sono esposti quotidianamente i piccoli alunni, ciò ad oggi non è avvenuto, con le proteste e le polemiche che stanno aumentando sempre di più tra mamme e papà che hanno paura di mandare i propri figli all’interno dell’istituto scolastico di Corso Vittorio Emanuele. Problemi che vanno avanti oramai da anni, che lasciano pensare che è arrivato il momento di spostare la scuola altrove.Prima il tribunale, poi i problemi strutturali, la Vicinanza rischia ogni anno di avere pochissimi iscritti. Il problema ora però si fa più grande perchè i genitori non hanno nemmeno apprezzato la soluzione di questi giorni adottata dall’istituto per tenere fuori dalle aule interessate e poco sicure, gli alunni. Una classe infatti sarebbe stata spostata all’interno di una piccola stanza dove prima c’era un deposito di oggetti dell’istituto – come dichiara il papà di un alunno – mentre altre due classi pare stiano facendo lezione all’interno dell’aula magna che, a sua volta, ogni giorno viene utilizzata per permettere ai bambini di fare educazione fisica e dunque come palestra. Il problema negli ultimi giorni, insomma, viene sentito ancoradi più dai genitori che hanno paura ogni mattina per l’incolumità dei propri figli soprattutto gli ultimi episodi che si sono verificati all’interno della scuola ad Eboli, dove tre bambini di soli 4 anni sono finiti in ospedale dopo la caduta dei calcinacci dal soffitto. Una tragedia sfiorata che adesso anche a Salerno preoccupa, ma che genitori e insegnanti vorrebbero evitare con una manutenzione e attenzione adeguate.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->