Viabilità, si punta alle aree retroportuali in zona industriale

Scritto da , 11 maggio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Il problema della viabilità in zona porto sembra in procinto di giungere a definitiva soluzione. Nella mattinata di ieri, infatti, il sindaco Enzo Napoli e l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Mimmo De Maio hanno convocato una riunione a Palazzo di Città proprio per discutere delle problematiche di viabilità che stanno interessando la zona del porto. «Il confronto – ha spiegato l’assessore De Maio – è stato richiesto per fare una sintesi di tutti gli incontri che in questi giorni i diversi attori hanno tenuto ognuno per le proprie specifiche competenze per porre rimedio a quello che è un problema contingente e non strutturale del porto. Infatti, vi sono state una serie di concause che hanno provocato tali criticità. Grazie all’incontro abbiamo stabilito un cronoprogramma di attività da mettere immediatamente in campo per superare al meglio questa situazione, per ristabilire la corretta viabilità sul territorio cittadino, risolvendo così i disagi registrati negli ultimi tempi dai nostri concittadini. E’ stata ribadita l’esigenza, peraltro condivisa da tutti, di trovare una soluzione che definisca il giusto equilibrio tra l’attività economica del porto e la vivibilità complessiva per l’intera città». «Le novità sono le stesse: è un problema di abbondanza e occorre gestirla perchè Salerno è un porto capace di ricevere merce e tutte le istituzioni dovranno fare il proprio compito per gestire al meglio questo problema di abbondanza», ha dichiarato il comandnate Giuseppe Menna che ha poi annunciato l’intenzione di dar vita ad un tavolo tecnico fissato per il giorno 16, dopo la richiesta avanzata dal presidente della Fai. «I traffici portuali sono soggetti a grandi fasi di picchi e di cali», ha spiegato invece Francesco Messineo, comandante dell’autorità del sistema portuale Tirreno che punta ad un riequilibrio per distribuire meglio nell’arco dei giorni della settimana e degli orari i traffici di tutte le infrastrutture che compongono i sistemi portuali di Salerno e Napoli. «Il nostro compito è fare in modo che questi traffici vengano governati in modo da evitare questi picchi e queste situazioni di congestioni», ha spiegato poi Giuseppe Messineo che ha come soluzione concreta la ridistribuzione dei traffici anche a causa di alcuni annullamenti repentini di alcune linee dal porto di Napoli. «Stiamo migliorando il sistema della viabilità all’interno del porto – ha detto ancora il comandante – ma anche lungo via Ligea». Diversi sono gli interventi attualmente in corso, oltre al ripristino della viabilità come prestabilito nel 2006 e poi andato perso a causa del cantiere della Tecnis ma anche potenziare le aree retroportuali in zona industriale, proprio per smaltire questi picchi di traffico che non pochi disagi creano alla circolazione, ormai da diverso tempo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->