Via Velia, il chioschetto della discordia

Scritto da , 23 Novembre 2012
image_pdfimage_print

E’ comparso letteralmente dalla sera alla mattina, lasciando senza parole residenti e commercianti della zona. Stiamo parlando della struttura che è stata costruita a via Velia bloccando di fatto l’intera strada. Ce chi lo ha chiamato chioschetto, chi lo ha definito baracca, la cosa sicura è che ha fatto inveperire tutti i residenti ma anche i semplici passanti che lo vedevano ergersi lungo la passeggiata del corso. L’indignazione è stata tale che nel pomeriggio gli operai sono dovuti tornare sul posto e con tanto di gru hanno issato la struttura per spostarla sul lato destro, praticamente attaccata alla parete della Banca d’Italia. In questo modo, almeno, passa più inosservato e crea meno disagi ai pedoni.
Ma a che cosa serve questo chiosco (definiamolo così) che sarà ufficialmente inaugurato sabato mattina?
Dovrà vendere i gadget natalizi dedicati alle Luci D’Artista per i turisti che in queste settimane “affolleranno” le strade cittadine. I gestori sono stati regolarmente autorizzati dal sindaco. Si tratterebbe (e qui il condizionale è d’obbligo perché ancora non abbiamo avuto risposte certe) della neonata “Associazione Luci D’Artista”. Chi ne sarà il presidente?
Forse lo scopriremo solo sabato mattina.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->