Via le telecamere dal Pd E Matrix racconta dal bar l’occupazione di Vaccaro

Scritto da , 22 febbraio 2014

De Luca rimane fuori dalla squadra di governo formata da Matteo Renzi e all’interno del Partito Democratico della provincia di Salerno le reazioni sono molto diverse. laconica ed enigmatica quella rilasciata dal deputato, Guglielmo Vaccaro, dalla sede occupata di via Manzo, che alla richiesta di un commento al mancato affidamento al primo cittadino di Salerno di un incarico di Governo risponde con “silenzio e preghiera”. Non potrà certamente rispondere così martedì prossimo, quando sarà chiamato a comparire davanti al Pm Montemurro, già titolare dell’inchiesta sulle schede false comparse nel corso delle primarie della scorso dicembre. vaccaro dovrà informare il Pubblico Ministero sugli eventuali brogli da lui rilevati nel corso delle votazioni opre la scelta del direttivo regionale del Partito Democratico. L’invito a comparire è stato formulato dal Pm dopo un primo incontro informale, avvenuto nella giornata di ieri. Giornata intensa per Vaccaro, cominciata con l’appuntamento con il magistrato e proseguita, sempre dalla sede occupata, con le interviste per “La Zanzara”,programma radiofonico di radio 24 condotto da Giuseppe Cruciani e con il collegamento in diretta con il contenitore di approfondimento politico delle reti Mediaset, “Matrix”. Nel corso del collegamento in radio il deputato salernitano ha risposto alle domande di David Parenzo sulla situazione del Pd campano. Nella serata è stato poi il turno della diretta con Luca Telese per “Matrix”. Fatto alquanto increscioso, operatori e giornalisti di entrambe le testate suono stati cacciati dalla sede del Pd e si sono visti costretti a registrare gli interventi del deputato salernitano all’interno di un bar sito nei paraggi. Tornando all’esclusione di De Luca, essa non desta scalpore neppure in Paolo Russomando, sindaco di Giffoni Valle Piana, che approva la squadra del neo presidente del Consiglio: «Renzi ha messo in campo un governo di cambiamento, c’è stata in passato la discussione di un possibile incarico per De Luca ma evidentemente non lo ha ritenuto adatto. Renzi ha puntato sui giovani e nella rosa dei nomi qualificati che ha proposto non ha ritenuto opportuno inserire quello del sindaco di Salerno». C’è chi invece ancora non demorde. Sabrina Capozzolo, parlamentare del Pd, afferma: «Non è detta l’ultima parola, aspettiamo la definizione degli altri incarichi».

Maria Claudia Marra

Consiglia