Via Duomo, cittadini ostaggio nelle loro case

Scritto da , 13 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Red.Cro.

Cittadini ostaggio nei fine settimana. E’ quanto denuncia il professore Ugo Pecoraro, secondo cui gli abitanti di via Duomo devono fare un giro infinito, con le proprie vetture, per far ritorno a casa. Una sorta di stop disposto dall’amministrazione comunale che scatta il venerdì e si protrae fino alla domenica sera, costringendo i residenti della zona a percorrere il vicolo San Giorgio pur dovendo percorrere solo pochi metri, prima di far rientro alla propria abitazione. «Nella sfortuna sono fortunato perchè io ho il pass per persone diversamente abili eppure non mi è concesso accedere direttamente a casa. Il permesso vale solo per la zona del garage, a poca distanza da via Duomo», ha dichiarato il professore Pecoraro, secondo cui via dei Mercanti, il fine settimana, diventa impercorribile. Circa una decina le persone che si ritrovano a vivere la medesima difficoltà e chiedono ai vertici di Palazzo di Città di procedere quanto prima con una soluzione che possa risollevare una situazione già di per sé drammatica, senza tener conto del periodo di Luci d’Artista; con le transenne poste ad entrambi i lati di via Duomo, uscire di casa diventa quasi un’utopia. «Io quando posso cerco di evitare di uscire di casa ma le altre persone, mia moglie compresa, sono costrette ad uscire per spicciare le classiche faccende. Un incubo costante che, personalmente, mi impedisce anche di andare in chiesa la domenica sera, proprio per evitare di percorrere tutto il giro», ha poi aggiunto Pecoraro. La situazione, dunque, non cambia ma, con l’inaugurazione della kermesse Luci d’Artista peggiora con la folta presenza di curiosi e turisti che affollano le strade, soprattutto nella zona antistante la Cattedrale cittadina, creando non pochi disagi ai residenti che sono così costretti a restare in casa. La soluzione? Forse, rendere quel tratto di strada una zona a traffico limitato così da permettere di raggiungere le abitazioni passando per via Duomo, senza dover girare per il vicolo San Ruggi. Con la manifestazione delle luminarie torna prepotentemente anche la problematica relativa alla sosta selvaggia: è di pochi giorni fa, infatti, la denuncia del consigliere Donato Pessolano circa la situazione in cui sono costretti a vivere i residenti di via Monti. «Non so piu a quale santo rivolgermi, i residenti, fino a poco fa, a ragion veduta mi hanno tempestato di messaggi, timorosi per la loro sicurezza. Chi non sa fare il suo lavoro deve andare via”, ha detto il consigliere che da tempo ormai si batte per prevenire e fronteggiare il sempre più dilagante fenomeno della sosta selvaggia in città e nel centro storico.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->