Via Botteghelle: shopping tra rifiuti e cattivo odore

Scritto da , 30 Aprile 2013
image_pdfimage_print

Allarme rifiuti in via Botteghelle a Salerno. I commercianti e i residenti della zona sono stanchi di convivere con rifiuti organici che stazionano per giorni nel vicolo del centro storico salernitano. La prima sensazione che si prova quando da via Dei Mercanti si gira verso via Botteghelle è disgusto. Impressionante l’olezzo che attraversa una delle strade più antiche della città, la strada è corredata di sacchetti di rifiuti organici in putrefazione, che diventano un banchetto reale per i vermi che pasteggiano beati tra i sacchetti. Ovvio, il conseguente sdegno, dei commercianti e dei residenti della zona che non ce la fanno più a convivere con un degrado simile. Sdegno che manifesta la signora Maria Esposito, proprietaria di un negozio proprio a due passi dai rifiuti: “Ci sono dei sacchetti di rifiuti da giorni, emanano un odore fortissimo, insopportabile. In più da quattro giorni c’è una cassetta del pesce abbandonata, era capitato in passato che la spazzatura non venisse raccolta ma mai per un periodo così lungo”.  Luciano Guasco, un altro commerciante della zona, rincara la dose: “La spazzatura campeggia nella nostra strada da venerdì scorso, deve essere stata abbandonata da qualche locale notturno della zona che, evidentemente, non fa la raccolta differenziata. E’ ridicolo che una città, che si vanta di essere turistica, possa presentare situazioni di questo tipo. Ci chiedono di tenere i negozi aperti la domenica ma se devo farlo circondato da rifiuti non sono d’accordo”. A Guasco si accoda anche la figlia Carmen, altrettanto agguerrita : “Sono passati dei turisti che tra il disgustato e il divertito hanno guardato i vermi assiepati tra i sacchetti di immondizia. La cosa più triste è l’immagine che si dà della città e di noi negozianti di via Botteghelle”. C’è poi il caso di Gianluca Vitolo in procinto di aprire un laboratorio di pasta fresca, impensabile in un ambiente così poco salubre: “Dovremmo inaugurare mercoledì prossimo, ma come posso farlo coi rifiuti davanti alla porta e la puzza che entra nel locale? Io produco pasta fresca non posso farlo con mosche e vermi che circolano per la strada. Se la situazione non si risolve sarà costretto a rimandare”.
La soluzione a questa situazione così grave potrebbe essere quella di installare delle telecamere di sorveglianza che possano far desistere o comunque individuare chi viene ad abbandonare i rifiuti in via Botteghelle. E’ questa la proposta di una residente, Mariella Mazzeo: “Alla prossima riunione di condominio chiederò che vengano installate delle videocamere nei pressi del portone per evitare che vengano lasciati sacchetti maleodoranti per giorni. In più comincia a far caldo e l’odore diventa ancora più forte e insopportabile”. La proposta incontra il parere favorevole dei commercianti e residenti di via Botteghelle come conferma Luciano Guasco: “Già tempo fa facemmo una petizione per avere le telecamere. In realtà già ce n’è una davanti alla rivendita di tabacchi ma inquadra solo via Mercanti e non via Botteghelle”.

 

30 aprile 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->