Venezia ko ai rigori, Salernitana salva

Scritto da , 9 Giugno 2019
image_pdfimage_print

La Salernitana resta in Serie B, il Venezia retrocede in Serie C. E’ questo l’ultimo verdetto emesso dal playout della serie cadetta che ha visto la squadra di Serse Cosmi imporsi per 1-0 al termine dei 120′ ma che in virtu’ della gara di andata, vinta dai campani per 2-1, ha avuto l’epilogo dal dischetto che ha premiato la squadra di Menichini. Una conclusione amara per il Venezia costretto a giocare, suo malgrado, il playout dopo essersi sentito in salvo e con la testa alle vacanze. La sconfitta all’Arechi di mercoledi’, ai neroverdi serva una vittoria con almeno due gol di scarto e il gol di Modolo (41′ pt) e la successiva espulsione di Minala (44′ pt per una gomitata d un avversario) sembravano poter favorire i padroni di casa con tutto il secondo tempo da giocare in superiorita’ numerica e il tifo del pubblico (3.000 spettatori, di cui un terzo da Salerno) dalla sua parte. Il Venezia ha fatto la partita, ci ha provato ma la salernitana si e’ sempre difesa con ordine senza mai soffrire il prolungato possesso palla degli avversari (facilitato dall’uomo in piu’). Sono invece i campani a sfiorare il pareggio a inizio ripresa, anche se poi col passare dei minuti il loro baricentro si abbassa anche perche’ Cosmi getta nella mischia Zigoni per dare piu’ peso all’attacco. Al 36′ st Pinato avrebbe la palla salvezza ma si divora il gol a due passi dalla porta. Nei supplementari succede ben poco e si va cosi’ ai rigori che premiano la salernitana brava a metterla dentro con Casasola, Calaio’, Pucino e Di Tacchio mentre il Venezia dopo essere andata a segno con capitan Domizzi e Sucio, sbaglia con Bentivoglio e Coppolaro e retrocede mestamente in Serie C.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->