Venditti su Ago a Sfide: Castellabate terra di camorra. E’ polemica

Scritto da , 27 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Doveva essere una puntata dedicata al ricordo di un grande campione, si è trasformata in un autentico vespaio di polemiche. Ieri Sfide ha dedicato l’appuntamento del lunedì al compianto Agostino Di Bartolomei, proprio nel momento in cui nelle librerie di tutta Italia viene proposto il suo Manuale del Calcio, inno al calcio pulito e semplice, proprio come lui, presentato pochi giorni fa dal figlio Luca anche a Salerno.A far arrabbiare i tifosi salernitano sono state alcune ricostruzioni inesatte della sua esperienza in granata, ma anche le parole utilizzate dal conduttore Alex Zanardi (che ha definito Salerno e la Salernitana una piccola realtà di provincia) e soprattutto un’uscita infelice di Antonello Venditti, grande amico di Ago al quale ha dedicato una canzone, che ha parlato di Castellabate come di un territorio di camorra dalle condotte omertose. Poi è arrivato prima il comunicato stampa del sindaco di Castellabate, che ha ribadito come la camorra sia qualcosa di lontanissimo dal comune cilentano e che per questo simili affermazioni sono lesive dell’immagine di Castellabate, della sua gente e delle forze dell’ordine che lavorano in maniera costante per scongiurare questo pericolo.Successivamente, nel corso della video chat con gli ascoltatori c’è stata una parziale retromarcia del conduttore di Sfide, Zanardi: «Chiedo scusa ai tifosi, ma non volevo essere offensivo.Definirsi piccoli e riuscire a centrare grandi risultati è un orgoglio maggiore. Rispetto alle grandi realtà con cui la Salernitana ha avuto anche occasione di battersi, da un punto di vista tecnico ci sembrava definisse meglio la situazione di quegli anni».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->