Universiadi: Tommasetti, grande festa, saremo protagonisti

Scritto da , 22 Febbraio 2019
image_pdfimage_print

“Immagino le Universiadi come una grande festa in un campus che vuole parlare sempre piu’ tutte le lingue del mondo possibili e una grande promozione per il nostro ateneo”. Lo ha detto all’ANSA il rettore dell’Universita’ degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, in vista delle Universiadi in programma dal 3 al 14 luglio in Campania. I campus di Fisciano e Baronissi (Salerno) saranno il cuore pulsante della manifestazione, sia per gli eventi sportivi che per l’ospitalita’ degli atleti. “Le gare si svolgeranno all’interno dell’Universita’ – ha spiegato Tommasetti -, quindi sentiremo davvero la presenza della manifestazione. Sara’ un mescolarsi di culture diverse e ritengo che potremo avere solo vantaggi. Magari anche un ritorno in termini di maggiore interesse a trascorrere un periodo di studi a Salerno. Sara’ una sorta di Erasmus di pochi giorni ma con tanti studenti. Una vetrina che dobbiamo saper cogliere”. L’investimento principale, pero’, sara’ rappresentato dalle infrastrutture che resteranno sul territorio, rappresentando una vera cittadella dello sport. “Ci teniamo molto alla manifestazione – ha proseguito il rettore – perche’ si tratta di universitari. Ma lasceremo un patrimonio unico dal punto di vista dell’infrastruttura sportiva. E’ la vera eredita’ che ci stiamo costruendo, tra l’altro senza nessun costo di progettazione che e’ tutta interna. E’ questo che c’inorgoglisce. L’effetto dell’Universiade all’interno dei campus si vedra’ nel tempo”. Un investimento complessivo di circa 7 milioni di euro, cinque dei quali stanziati proprio dall’ateneo salernitano. “A Baronissi, dove si svolgera’ il torneo di scherma, avevamo una palestra, un palazzetto dello sport polivalente e un parcheggio. Oltre a ristrutturare gli edifici gia’ esistenti abbiamo creato altri due palazzetti, uno ex novo e l’altro coprendo con una tensostruttura un campo ch’era scoperto. Avremo, quindi, tre palazzetti e la palestra che durante le Universiadi verra’ utilizzata come sala stampa e centro per le federazioni. Inoltre abbiamo realizzato un terminal bus e investito molto sulle autostrade digitali per navigare piu’ veloce”. Contestualmente l’Ateneo, per consentire l’apertura dei cantieri, ha spostato le attivita’ sportive del Cus a Fisciano dove “abbiamo realizzato una tensostruttura riscaldata”. A pochi metri di distanza, durante le Universiadi, verra’ allestito il villaggio degli atleti. “Ospiteremo – ha proseguito Tommasetti – 1048 persone nelle nostre residenze. In quella zona abbiamo messo in funzione due campi di calcetto e andremo a inaugurare un percorso vita-salute”. La presenza del villaggio per gli atleti, inoltre, ha permesso “d’inserire nel circuito delle Universiadi anche gli stadi di Fisciano e Mercato San Severino che verranno utilizzati per gli allenamenti delle squadre di calcio”. L’Universita’ mettera’ a disposizione degli atleti il servizio mensa (insieme all’Adisurc) e “allestira’ il presidio ospedaliero che sara’ gestito dal professor Nicola Maffulli”. Fondamentale per la buona riuscita della manifestazione sara’, poi, l’aiuto dei volontari. “Avremo – ha concluso Tommasetti – tra i mille e i millecinquecento giovani che daranno una mano all’interno dell’Universita’. C’e’ voglia di fare questa cosa che e’ stata concordata con le associazioni studentesche”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->