UniSa, cinque prof in lizza per il dopo Tommasetti

Scritto da , 5 Giugno 2019
image_pdfimage_print

Alle 14 di ieri pomeriggio è partita la corsa in Ateneo per il dopo Tommasetti. Primo turno fissato per il 24 e il 25 giugno e cinque gli aspiranti rettori dell’Università degli Studi di Salerno. Una campagna elettorale che si è intersecata nelle ultime settimane con quella politica del rettore Tommasetti, candidato, senza successo, all’europarlamento con Lega di Matteo Salvini. Ora lo stesso Tommasetti, finito il mandato, auspica un ritorno in campo, sempre con la Lega, alle prossime Regionali. Ma prima c’è la partita in Ateneo. Tommasetti spingerebbe Vincenzo Loia nel segno della continuità. Loia è direttore del dipartimento di studi aziendali – managment e sistemi innovativi. A sfidarlo ci saranno altri quattro docenti, tutti accomunati da una linea di discontinuità rispetto alla gestione Tommasetti. Ci riprova Mario Capunzo, già candidato rettore ed ex direttore della facoltà di Medicina. C’è poi Ciro Aprea, attuale consigliere d’amministrazione dell’Unisa e ordinario di ingegneria industriale; in campo Genny Tortora, ex presidente di Scienz,e e Maurizio Sibilio, direttore di scienze umane, filosofiche e della formazione. Da ieri, dunque, è partita la corsa dei cinque candidati. Con molta probabilità la partita non si fermerà al primo turno e l’eventuale ballottaggio sancirà gli accordi tra i vari candidati.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->