Unico processo per killer e mandante

Scritto da , 20 marzo 2018

Pina Ferro

Per l’omicidio di Fabio Petrone sarà celebrato un unico processo d’Appello per Ciro Villacaro 37enne salernitano e Vincenzo D’Andrea alias ‘o poeta. Ieri mattina, i giudici della Corte di Assise e di Appello di Salerno hanno unificato i due procedimenti. In primo grado Villacaro è stato condannato all’ergastolo mentre D’Andrea a 30 anni di reclusione. Secondo la Pubblica accusa Ciro Villacaro è il mandante dell’omicidio di Fabio Petrone, trucidato il 12 agosto 2007 ad Antessano di Baronissi e già condannato all’ergastolo per il delitto di Donato Stellato. Per i giudici di primo grado fu Villacaro ad ordinare quell’omicidio messo poi a segno dal suo braccio destro, Ciro D’Andrea condannato col rito abbreviato a 30 anni di reclusione. Un omicidio in prevenzione finalizzato ad evitare che Petrone avviasse una collaborazione con la giustizia raccontando quello che sapeva dell’omicidio di Donato Stellato. Al tempo stesso l’agguato doveva essere di monito al pentito Walter Castagna, amico raterno di Petrone, per spingerlo a interrompere la collaborazione con la giustizia.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->