Un’emozione, uno scatto: la magia del Porticciolo di Pastena

Scritto da , 27 ottobre 2014
image_pdfimage_print

Uno “scatto” dedicato ad uno dei borghi più caratteristici della città. Il comitato “Giù le mani dal porticciolo” ha organizzato la seconda edizione del concorso fotografico “Occhio al porticciolo”, durante il quale i diversi partecipanti hanno catturato, attraverso le loro immagini, la bellezza della suggestiva “terrazza” sul mare, con le sue scogliere, spiagge, raccontando inoltre la quotidianità della gente che vive questo borgo: dai residenti ai pescatori con le loro barche, a tutte le persone che trovano in questo luogo incantevole un momento d’evasione dalla frenetica routine quotidiana. Un concorso vissuto non solo come momento artistico e culturale, ma anche come partecipazione attiva: «Abbiamo bandito questo concorso anche per avere una visione di quelle che sono le idee delle persone riguardo questo posto» – afferma Daniele, uno dei membri del comitato “Giù le mani del porticciolo”-: «Viviamo in un periodo dove è complicato spingere le persone alla partecipazione, dove la gente tende a chiudersi abituata ai metodi dell’amministrazione che sono abbastanza chiusi e non danno quindi possibilità alla cittadinanza di partecipare e potere esprimere le proprie idee, il proprio pensiero, le proprie esigenze ed aspirazioni per la città». Entrando nel merito del concorso: «Abbiamo creato questo bando di concorso effettuando un passaparola prima verbale e poi sui social network» -continua Daniele- «l’adesione è stata abbastanza buona. Hanno partecipato ragazzi molto bravi che normalmente non hanno grosse possibilità di potere esprimere le proprie qualità artistiche e questo concorso si offre come una buona opportunità per loro. Da quel che si può notare sono presenti sia foto di fotografi amatoriali che di professionisti: c’è una grande varietà di immagini, da quelle tipicamente artistiche a quelle magari tecnicamente meno perfette ma che ad impatto sanno infonderti forti emozioni». Ogni cittadino in visita ha potuto esprimere tre preferenze. I premi in palio sono tre buoni da spendere presso la pescheria “Luna rossa” di Pontecagnano che ha sponsorizzato totalmente la manifestazione: un buono del valore di 50 euro per il primo classificato, mentre per il secondo e terzo classificato sono previsti buoni del valore di 30 e 20 euro. Sul gradino più alto del “podio” è salita Sabrina Campagna, mentre “medaglia d’argento” è andata a Mario Cricchio. Terzo posto, infine, per Francesco Marino. Per l’occasione è stata allestita anche una mostra di fotografie d’epoca del porticciolo che “raccontano” la quotidianità di questo suggestivo borgo fuori dal tempo… Anna Santimone

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->