Un’associazione per raccogliere fondi per permettere lo spettacolo pirotecnico

Scritto da , 24 agosto 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

I festeggiamenti in onore del santo Patrono di Salerno, San Matteo, riconducono inevitabilmente ai fuochi d’artificio. E così, a meno di un mese dalla processione, sono già iniziati i dubbi dei salernitani: i fuochi si faranno? Al momento, non è dato saperlo con certezza ma di fatto c’è che i portatori si stanno organizzando affinché anche quest’anno ci sia il tanto atteso spettacolo pirotecnico allo scoccare della mezzanotte. «Si, può essere che i fuochi d’artificio si faranno. Pare che della questione se ne stiano occupando stesso i portatori», ha dichiarato don Michele Pecorare, sacerdote della Cattedrale di Salerno. Di fatti, da settimane ormai pare sia stata indetta una raccolta fondi per permettere lo svolgimento dello spettacolo pirotecnico. In città, intanto è nata l’associazione Fuochi San Matteo – Salerno, proprio con l’obiettivo di recuperare soldi per finanziare i fuochi d’artificio che andranno ad animare la festa di San Matteo del prossimo 21 settembre. Da giorni, la neo associazione che si occuperà proprio dello spettacolo pirotecnico, ha messo in vendita esclusive t-shirt di San Matteo, a 15 euro l’una, acquistabili presso il Duomo di Salerno o nei pressi del Lungomare. La vendita sembra procedere bene, per il momento, e l’associazione starebbe ricevendo anche richieste dall’estero. Al momento ancora non si è a conoscenza del budget fino ad ora raggiunto ma molti sono i salernitani che si stanno impegnando nella raccolta fondi per lo spettacolo dei fuochi pirotecnici che dovrebbe tenersi alla mezzanotte del 21 settembre. Numerose sono le prenotazioni fino ad ora raccolte, ragion per cui sembra data questi per certa la presenza dei fuochi d’artificio, anche quest’anno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->