Una valida esperienza di alternanza scuola-lavoro

Scritto da , 20 ottobre 2017

Le classi V E e IV D del liceo artistico di Salerno Andrea Sabatini e Filiberto Menna al fianco dello scenografo Flavio Arbetti per costruire le selve di Norma

 Di OLGA CHIEFFI

Le classi V E e IV D del liceo artistico di Salerno Andrea Sabatini e Filiberto Menna hanno presenziato ieri mattina la conferenza di presentazione della Norma, guidati dal loro appassionato direttore scolastico Ester Andreola, da protagonisti. Infatti, hanno impiegato come meglio non si poteva, le loro ore di credito formativo, al fianco dello scenografo del nuovo allestimento della più amata opera belliniana Flavio Arbetti. “Gli studenti del Liceo artistico Sabatini-Menna hanno contribuito alla realizzazione di questa splendida scenografia dipingendola, sfruttando a dovere – ha affermato Ester Andreola, una dei veri catalizzatori delle esperienze artistiche in città – questa grande opportunità. Utilizziamo l’alternanza come fonte di ulteriore approfondimento, divulgazione del sapere e crescita culturale. I nostri studenti non hanno criticato la nostra alternanza scuola-lavoro e le polemiche non ci interessano. Il teatro per noi è l’elemento focale di rappresentazione: abbiamo l’arte e la bellezza come punti di riferimento e abbiamo anche l’ambizione di valorizzare i talenti dei nostri studenti, insegnando loro a vivere tutto con passione ed entusiasmo. E’ un momento di crescita importante: i ragazzi fanno un’esperienza laboratoriale, hanno incontrato scenografi ed imparato grazie a loro cosa significa la costruzione di un piano scenico sul campo. Inoltre, il segmento di architettura ha intenzione di realizzare un plastico in scala del teatro da esporre nel corso delle visite guidate”. Arte e bellezza anche come medicina. Nel familiare consesso è intervenuta anche la regista Giustina Laurenzi, la quale ha sottolineato l’importanza del teatro, per il gruppo di ragazzi psicopatici che segue e che incontreremo in una delle repliche di Norma. “Dopo l’esperienza con il liceo artistico – ha annunciato il segretario artistico Antonio Marzullo – apriremo le porte a quanti vorranno avvicinare le arti delle maestranze del teatro, sarti, truccatori, macchinisti, in modo da creare una “caldera” di giovani che immaginano il loro futuro sopra e sotto il palcoscenico”. Il finale lo abbiamo lasciato a Noemi Pierri, attenta portavoce degli stagisti del nostro liceo artistico, non nuovo a creare scenografie per le operine messe in scena dal Conservatorio G.Martucci di Salerno. “L’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro di quest’anno al Teatro Verdi ha contribuito ad approfondire la nostra conoscenza relativa alla progettazione scenografia. L’approccio diretto con i materiali è stato efficace a tal punto da riuscire a stimolare la nostra capacità creativa. Abbiamo interagito con gli artisti dell’Arena di Verona aiutandoli nello scolpire blocchi di polistirolo per la realizzazione delle rocce, abbiamo avuto l’opportunità ed il piacere di conoscere anche lo scenografo Flavio Arbetti, che con grande disponibilità ha risposto ad ogni nostra domanda, fornendoci utili insegnamenti e consigli per il nostro futuro lavorativo. C’è un pensiero dello scenografo che ricorderemo sempre: “Il progetto non è fine a se stesso, lo scenografo non è solista, ma il suo equilibrio con il regista, con il costumista, con il tecnico, con l’orchestra…È tutta una squadra! Se parti solista, sei già perdente!”

Classe V E

Aliberti Lucia, Carpentieri Alessia, Daidone Federica, De Luca Rosa, Franco Emilia Giannitti Rosario, Graziano Fiorentina, Iannone Mariangela, Izzo Chiara, Lambiase Pia Francesca,Marino Benedetta, Massotti Uliana, Pappacena Marica, Pierri Noemi, Robustelli Gianluca Serra Evanna

Classe IV D

Amabile Tommaso, Antonelli Marianna, Bisogno Giuseppe, Carpentieri Giulia Castaldo Alessandra, Cuccurullo Anna Maria, Ferraioli Daria, Greco Valentina Iannone Maria Laura, Liguori Irene, Marino Marika, Pellegrino Raffaele, Salvati Martina, Scarico Angela, Sica Arianna.

 

Consiglia