Una tecnologia invisibile

Scritto da , 16 aprile 2015
image_pdfimage_print

Nasce Ultrahaptics, una tecnologia touchless con la quale sarà possibile scegliere il volume della musica senza toccare alcun tasto.

Sriram Subramanian, professore all’università di Bristol, ha sviluppato la tecnologia e spiega come funziona: “Quando andate in discoteca o a un concerto rock, sentite la musica sul petto. È lo stesso principio: il suono vibra sul petto. Noi, al posto dei bassi, usiamo ultrasuoni a bassa frequenza – circa quaranta chilohertz – e in questo modo siamo in grado di indirizzare il suono in un punto preciso sulla punta del dito o sul palmo della mano, così che si sente il palmo vibrare e lo si percepisce in modo preciso”.

“Uno dei vantaggi di un sistema touchless -dice Subramanian – è che l’interazione viene verso di te: invece di andare a toccare l’interruttore della luce, basta agitare la mano e la luce si accende”.

Tale tecnologia è applicabile all’elettronica di consumo, agli elettrodomestici e alle automobili.

 

di Letizia Giugliano

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->