Una brutta Salernitana strappa il pareggio all’Entella

Scritto da , 22 ottobre 2016
coda

di Marco De Martino

SALERNO. Una rete di Coda salva la Salernitana dalla sconfitta nel match interno dell’Arechi. Dopo la rete dell’iniziale vantaggio dell’Entella con l’ex Caputo, la Salernitana reagisce, crea, spreca ma alla fine riesce a pervenire al pareggio ad inizio ripresa. Rammarico per il palo a tempo scaduto colpito da Zito.

Passano trenta secondi dal fischio iniziale e Cutolo mette subito i brividi a Terracciano con il suo proverbiale sinistro, ma il pallone finisce a lato di poco. E’ il preludio al gol fulminante dei liguri che arriva al 2’ con Caputo, abile a sfruttare la disattenzione di Vitale e Luiz Felipe sul cross di Moscati ed a battere Terracciano. Al minuto 11 la Salernitana va vicinissima al pareggio con Luiz Felipe il quale prova il lob dopo una uscita avventata di Iacobucci, ma sulla linea salva Iacoponi. Incredibile anche l’occasione sprecata da Coda al 19’, dopo un’azione strepitosa in slalom di Improta: la conclusione da centro area del centravanti è debole e centrale e finisce tra le braccia di Iacobucci. La replica dei liguri è affidata a Belli il quale al 22’ sfiora l’incrocio con una conclusione mancina dal limite. I granata però dirigono le operazione e tre minuti più tardi vanno ancora vicini al pareggio con un missile di Odjer che impietrisce Iacobucci ma che termina di poco alto sulla trasversale. A complicare la vita alla Salernitana ci pensa anche l’arbitro Ros che dopo aver concesso il vantaggio ferma inspiegabilmente il contropiede dei granata, lanciati verso la porta dell’Entella tre contro due, per ammonire Ammari. L’Entella sorniona sfiora il raddoppio al 42’ con l’onnipresente Troiano che, sugli sviluppi di un corner, approfitta di uno svarione di Bernardini e calcia a botta sicura da centro area ma la risposta di Terracciano è strepitosa.

Ad inizio ripresa Sannino si gioca la carta Caccavallo, al posto di Donnarumma, un cambio accolto dai fischi del pubblico. Una mossa che però dà i suoi frutti tre minuti dopo: cross dell’ex Paganese per Coda il quale, appostato sul secondo palo pareggia i conti con un tocco di punta che beffa Iacobucci. A questo punto le squadre tirano i remi in barca e l’ultima emozione della partita arriva proprio al 93: dopo un batti e ribatti la palla arriva a Zito che batte di sinistro ma il pallone, a Iacobucci battuto, s’infrange sul palo. Un epilogo degno del match, il più brutto della stagione, finito con un salomonico pareggio.

SALERNITANA-VIRTUS ENTELLA 1-1

SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Perico, Bernardini, Luiz Felipe; Improta, Odjer (72’ Zito), Della Rocca, Vitale (78’ Tuia); Rosina; Donnarumma (55’ Caccavallo), Coda. A disp.: Iliadis, Mantovani, Ronaldo, Laverone, Joao Silva. All.: Sannino

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Keita; Moscati, Troiano, Belli (65’ Sini); Ammari (59’ Masucci); Cutolo (73’ Beretta), Caputo. A disp.: Paroni, Benedetti, Gerli, Baraye, Cleur, Tremolada. All.: Breda

ARBITRO: Ros di Pordenone (Oliveri e Tardino. Quarto uomo: Nicoletti)

MARCATORI: 2’ Caputo, 58’ Coda

NOTE: Spettatori 9529 (4583 abbonati) di cui quattro da Chiavari. Ammoniti Ammari, Troiano Recupero 0’ e 3’

Consiglia