Un tecnico per l’Asl di Salerno

Scritto da , 8 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Spazza via tutti i nomi della vigilia sul tavolo e piazza un super dirigente alla guida dell’Azienda sanitaria locale. In pieno stile deluchiano, il governatore della Regione Campania ha scelto il nuovo commissario per l’azienda sanitaria salernitana di via Nizza. Si tratta dell’avvocato Antonio Postiglione, dirigente della direzione sanità della giunta regionale che prende il posto di Antonio Squillante, il cui mandato era scaduto lunedì scorso. L’Asl di Salerno, quindi, torna ad essere commissariata. Almeno per i prossimi 6 mesi. Poi, a quanto pare, si procederà alla nomina del direttore generale. Sfuma, dunque, l’ipotesi Attilio Bianchi, seppur non si esclude che possa subentrare al termine del periodo di commissariamento, così come è ipotizzabile anche un suo ritorno alla guida dell’azienda ospedaliera universitaria “Ruggi d’Aragona”. Nulla da fare neppure per Enrico Coscioni, ex consigliere regionale, non eletto, e ripescato da Vincenzo De Luca come “consigliere politico alla sanità”. Il medico salernitano sperava però nella nomina a commissario dell’azienda sanitaria. Ed invece negli uffici di via Nizza s’insedierà l’avvocato Antonio Postiglione, dirigente del settore gestione ruolo personale del servizio sanitario regionale, ed esperto in procedure concorsuali. E’ stato commissario per l’attuazione del trasferimento del distretto sanitario di Capri all’Asl Napoli 1, ed è stato sub commissario con funzioni amministrative all’azienda sanitaria locale di Avellino. Per Salerno, dunque, Vincenzo De Luca sceglie un super burocrate, almeno in questa prima e delicata fase. A quanto pare, così come annunciato diverse volte, il neo governatore, già sindaco di Salerno, vuol vederci chiaro sulla gestione targata Squillante. E probabilmente Postiglione potrebbe essere l’uomo giusto al posto giusto. Tra i primi atti che dovrà vagliare, infatti, ci sono le procedure concorsuali attivate da Squillante e poi sospese. Come quelle relative alla nomina dei direttori di distretto; quelle per l’individuazione dei direttori dei presidi ospedalieri e dei dipartimenti. Con la nomina del commissario, decadono anche i direttori amministrativi e sanitari e non si esclude che da qui a breve l’avvocato Postiglione possa nomina due subcommissari a suo supporto. «Comincia una nuova stagione – commenta il presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca – per la gestione della sanità. Il nostro lavoro sarà ispirato al massimo rigore e trasparenza, ad un’attenzione particolareggiata nei riguardi delle specifiche esigenze dei territori e dei bisogni sanitari dei cittadini, alla valorizzazione delle professionalità mediche e sanitarie, all’eccellenza dei servizi e delle prestazioni rese».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->