Un salernitano alla corte di Del Piero

Scritto da , 29 agosto 2013
image_pdfimage_print

La nuova frontiera del calcio intercontinentale ben presto assumerà anche connotati salernitani. E’ partita l’altro ieri sera la spedizione verso l’Australia di Christian D’Antuono, promettente portiere svezzato dalla Scuola Calcio Manager e negli ultimi anni grande protagonista nelle fila di Angri e Cavese in Serie D con tanto di promozione col fu Città de la Cava. Dal terreno dissestato del “Novi” alle grandi praterie di Sidney, da capitan Claudio De Rosa a capitan Alessandro Del Piero (in pectore c’è il nordirlandese Terry McFlynn): una lunga settimana di allenamenti agli ordini dell’ex portiere di Milan e Perugia Zeljko Kalac per strappare un posto nell’elite del calcio oceanico, l’opportunità di misurarsi in una dimensione nuova e di essere il sesto straniero della stagione che verrà degli Sky Blues dopo il brasiliano Tiago, l’olandese Bosschaart, l’iracheno Ali Abbas ed il panamense Yairo mantenendo sempre intatti i valori che lo hanno sempre contraddistinto sia dal punto di vista umano che sportivo. Un orizzonte da esplorare a pieno e spiccare il volo anche agli occhi degli addetti ai lavori italiani che guardano sempre con maggiore interesse al football del terzo millennio. “Il tutto coincide con il ritorno sulla scena della nostra scuola calcio – il commento di mister Mario Avallone che ha cresciuto e seguito D’Antuono nei suoi progressi – Dopo 7 anni, proprio quelli intercorsi dalla mia assenza nel settore, si rivede una partenza verso lidi intercontinentali. L’ultimo trasferimento a far rumore fu quello di Cartone al Siena, un altro prodotto del mio vivaio, poi nessuno si è più mosso da Salerno. Siamo orogliosi e motivati a ripartire con ancora più stimoli dopo questa grande notizia per il nostro Christian”. A reggere le redini dell’operazione l’ex calciatore e noto procuratore Giovanni Piemonte (altro membro dello staff Manager) che, in collaborazione con la famiglia, ha gestito alla perfezione il trasferimento: “Il problema degli under quest’anno si sta particolarmente facendo sentire – spiega Piemonte – Certe opportunità vanno colte al volo e si sono create le giuste basi per quest’avventura. In ogni caso resterà in Australia, oltre al Sidney Fc si sono interessati a lui anche club di NSW Premier League (equivalente della nostra B, ndr)”. Tra le ultime apparizioni salernitane di D’Antuono il “Memorial Sarno” sui campi dell’Eden 2000 con l’Olanda di capitan Alessandro Napoli. Ora c’è un altro Alessandro che lo aspetta, l’idolo di una miriade di italiani e non solo, pronto a non essere l’unico italiano nell’incontaminato scenario della A-League.
Davide Maddaluno

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->