Un gol di Arcidiacono fa volare il Messina La Nocerina perde l’imbattibilità casalinga

Scritto da , 10 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

NOCERINA – MESSINA 0-1

NOCERINA (3-5-2): Feola; Vuolo, caso, salto; odierna, cardone (30’ st Vatiero), De Feo (30’ st orlando), pecora, Festa; cioffi, simonetti. a disp.: Novelli, ansalone, Branchi, califano, capaccio, iodice, riccio. all.: Viscido.

MESSINA (4-3-3): lourencon; Biondi, Zappalà, Ba siny, Barbera; traditi, Genevier, Janse; arcidiacono (49’ st carini), tedesco, cocimano (45’ st rabbeni). a disp.: Meo, lundqvist, romeo, saya, lo Disco, ragone. all.: Biagioni.

ARBITRO: perri di roma 1.

MARCATORE: 20’ st arcidiacono (M)

NOTE: spettatori 500 circa. ammoniti: caso, pecora, Vatiero (N), Barbera, Janse, arcidiacono, laurencon (M).

Prima sconfitta casalinga per la Nocerina che cade al san Francesco contro il Messina. la rete di arcidiacono stende l’undici di mister Viscido, incapace di raddrizzare il risultato dopo lo svantaggio subito a metà ripresa. Un undici apparso involuto rispetto alle uscite precedenti, complice anche il forfait di ruggiero che priva i rossoneri dell’elemento di maggior estro; il tecnico molosso vara una sorta di 3-5-2, con l’abulico De Feo a rinforzare la mediana. Non sta meglio il Messina, ridotto ai minimi termini dalle epurazioni di inizio settimana; appena diciannove i calciatori in distinta, con due portieri in panchina a far numero ed addirittura quatto elementi classe 2001 tra i convocati. ritmi bassi in avvio di gara con Nocerina più aggressiva e propositiva, Messina guardingo e pronto a ripartire. i molossi appaiono più pimpanti ma faticano a trovare spazi nel castello difensivo dei giallorossi, schierati con un 43-3 che si trasforma in 4-5-1 in fase di contenimento. i padroni di casa si fanno vedere in avvio con un’azione solitaria di simonetti che spara sull’esterno; poi è salto da fermo a cercare il jolly, con sfera che passa vicina al palo. in ripartenza, però, il Messina rischia di passare: un cross di cocimano assume una traiettoria beffarda, Feola sonnecchia ma la palla va sulla traversa e torna in campo. la ripresa si apre con un nuovo brivido per i molossi: Janse, troppo libero di muoversi tra le linee, prova la botta; la sfera va alta di un soffio. la Nocerina fa fatica ed il Messina ne approfitta: a metà frazione Biondi va via a Festa e mette dentro per arcidiacono che in mezza girata insacca. sotto una pioggia che si fa battente la Nocerina prova l’assedio finale ma non
va oltre una botta del nuovo entrato orlando in mischia; lourencon è pronto alla risposta. Finale confuso e nervoso, con i rossoneri che provano il tutto per tutto ma non riescono a sfondare; il Messina gestisce bene il lungo recupero, spezzando il ritmo con un paio di cambi, e porta a casa tre punti preziosissimi per la sua classifica. Una classifica che, comunque, continua ad esser positiva per i molossi che, nonostante la sconfitta, restano in zona play-off; nelle prossime settimane, però, sarà fondamentale tornare a far punti per evitare il rischio di trovarsi a lottare nei bassifondi della graduatoria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->