Un detenuto con problemi psichiatrici, ricoverato in ospedale a Salerno, aggredisce poliziotti penitenziari

Scritto da , 15 novembre 2014
image_pdfimage_print

Un detenuto con problemi psichiatrici, ricoverato in ospedale a Salerno, aggredisce poliziotti penitenziari, lo aveva fatto anche in carcere prima di arrivare in ospedale. “Dotare baschi azzurri di spray anti aggressione”, afferma Donato Capece, segretario generale del Sappe, il sindacato della Categoria. ”Sono anni che sollecitiamo di dotare le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria di strumenti di tutela efficaci – prosegue il sindacalista – come può essere proprio lo spray anti aggressione recentemente assegnato – in fase sperimentale – a polizia e carabinieri. Mi auguro che il ministro della Giustizia Andrea Orlando valuti positivamente questa nostra proposta, dopo l’ennesima notizia di Baschi Azurri aggrediti”. ”Ciò che è accaduto” a Salerno “è grave e inqualificabile – rimarca Capece – Quanto accaduto è il culmine di una situazione che vede il penitenziario di Salerno sommerso da tutte quelle problematiche che il Sappe ha più volte evidenziato alle Autorità competenti senza però ottenere risposte e soluzioni. Eventi del genere sono purtroppo sempre più all’ordine del giorno e a rimetterci è sempre e solo il Personale di Polizia Penitenziaria”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->