Un birdgarden a Mercatello

Scritto da , 11 febbraio 2015

“Non date da mangiare ai piccioni! Dare il pane bagnato ai colombi è come dare da mangiare a un bambino 5 Kg. di cioccolata causandogli così una incoercibile diarrea. Poi ci lamentiamo che i colombi imbrattano i monumenti o le lenzuola stese ad asciugare sui balconi. Diamogli del granoturco o del mais. Questo è il modo corretto di alimentare i piccioni. A Salerno, tra l’altro, la presenza dei colombi ha superato la soglia e andrebbe fatto un censimento. Troppi colombi possono procurare anche delle malattie come la salmonellosi. Invito i genitori a non far toccare i colombi ai bambini. Stanno diminuendo anche i passeri in città perchè i colombi mangiano le uova. Le Asl dovrebbero somministrare ai piccioni dei farmaci antifecondativi, mescolati al mangime, in modo da ridurne la natività. Nessuna persona equilibrata desidera città prive di colombi e tanto meno noi della LIPU, ma è necessario un contenimento delle popolazioni che si sono rivelate sovrabbondanti ed a “rischio”, per cause riconducibili a squilibri ambientali indotti dall’uomo”. E’ questo il messaggio lanciato da Gennario Manzo, Delegato Provinciale della Lipu, la Lega Italiana Protezione Uccelli, un’associazione ambientalista che si dedica, da cinquant’anni, alla tutela dell’ambiente e della fauna selvatica. A Salerno la Lipu è presente dal 1972 e i suoi soci sono impegnati in campagne di divulgazione e di sensibilizzazione soprattutto nelle scuole elementari e medie. ” Andiamo in tutte le scuole con dei volontari preparatissimi che dedicano la loro vita a salvare gli uccelli selvatici lottando per un ambiente migliore. Siamo stati anche all’Istituto comprensivo “G. Barra” plesso “G. Rodari”, in via Valerio Laspro, dove abbiamo inaugurato un “Birgarden” con nidi e mangiatoie installati, gratuitamente, sugli alberi del giardino della scuola. Ogni mattina i bambini, prima dell’inizio delle lezioni, portano con gioia il cibo agli uccelli”. Gennario Manzo che da trent’anni è socio Lipu e da quindici Delegato Provinciale, ha presentato anche le attività programmate, dalla sezione salernitana della Lipu, per il 2015:” Dopo il corso di Birwatching, tenutosi nel mese di gennaio nella nostra sede, presso la scuola Rodari di Via Valerio Laspro, al quale hanno partecipato i ragazzi delle scuole che hanno imparato a riconoscere gli uccelli presenti in Italia, le loro abitudini e peculiarità, nel mese di febbraio proseguiremo con il corso di primo soccorso per uccelli prematuri caduti dai nidi: in due lezioni (la prima è stata fissata per il 15 febbraio), spiegheremo cosa fare e non fare per salvare gli uccelli caduti dai nidi, dove tenerli, il cibo da dare loro. Affronteremo anche le problematiche dei gabbiani e dei colombi presenti ormai in gran numero in città. Nel mese di marzo, terremo due lezioni speciali durante le quali spiegheremo le tecniche per la realizzazione di disegni di uccelli su pietre marine, mentre tutti i venerdì del mese di aprile terremo un corso di fotografia, aperto a tutte le fasce di età, per insegnare le tecniche per fotografare in modo ottimale il paesaggio, gli uccelli e la fauna selvatica in generale. Faremo anche un’escursione a Persano con un professionista esperto della fotografia naturalista. Abbiamo organizzato anche delle escursioni domenicali per tutta la famiglia: visiteremo la Zona fluviale di Foce Sele; l’Oasi Lipu di Benevento; il Parco Regionale del Bacino Idrografico di Sarno; l’Oasi Lipu di Casacalenda, il paese delle farfalle, ed il Parco Regionale di Castelvolturno. Organizzeremo anche un corso di cosmetica dedicato alle mamme :”I giardini di Trotula” tenuto dal professor Guido Medolla. A luglio ci saranno i campi estivi per i ragazzi, ad agosto per gli adulti, nel Parco nazionale del Cilento”. Per partecipare ai corsi e alle escursioni basta chiamare il delegato provinciale Gennario Manzo al numero 338. 4535651 o inviargli una mail all’indirizzo gennariomanzoibero.it. Il responsabile della Lipu di Salerno ha anche annunciato che a breve, a Salerno, sarà creato, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, un giardino degli uccelli nella zona di Mercatello:”Sarà un Birdgarden con circa 350 nidi artificiali per varie tipologie di uccelli Avremo anche quello per la cicogna. I bambini che lo visiteranno potranno dare da mangiare agli uccelli”. Aniello Palumbo

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->