Un 76enne turista scozzese muore nella piscina di un albergo di Amalfi

Scritto da , 13 agosto 2016
image_pdfimage_print

AMALFI. Muore in una piscina di un albergo di Amalfi un 76enne turiosta scozzese. Ogni tentativo di rianimare quell’anziano accasciatosi improvvisamente, si è rivelato vano. E’ morto ieri mattina a bordo della piscina dell’albergo di Amalfi, presso cui soggiornava, il 76enne turista scozzese, a causa di un fulmineo arresto cardiocircolatorio.A nulla è valso l’immediato intervento dei sanitari del 118 che ne hanno potuto soltanto accertare la morte. Amareggiati i clienti della struttura che hanno assistito alla scena, con il personale dell’albergo che per primo è intervenuto quando si è accorto della perdita dei sensi dell’uomo. Immediatamente è stato dato l’allarme chiamando carabinieri, vigili urbani e 118. Sul posto sono sopraggiunti i Carabinieri della Compagnia di Amalfi per i rilievi del caso e per coordinare le operazioni di rimozione della salma. Sotto choc la moglie dell’uomo che ha confermato i problemi cardiaci di cui da tempo soffriva suo marito. La direzione dell’albergo è stata impegnata nell’espletamento per tutta la giornata di ieri di tutte le pratiche burocratiche per l’espatrio della salma. Sono stati contattati i familiari della vittima e l’ambasciata inglese a Roma. Fatto analogo era accaduto circa tre settimane fa in un albergo di Maiori a un’anziana salernitana La salma dello sfortunato turista è stata portata a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera per il trasferimento al porto turistico di Amalfi da cui è stata trasferita, a bordo di un carro funebre, presso la sala mortuaria del presidio ospedaliero della Costa d’Amalfi per essere sottoposta ad esame esterno da parte del medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Salerno che ha aperto un’inchiesta sulla tragedia.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->