Ultima ordinanza distrugge 2.7 mld di euro che arrivano dal wedding

Scritto da , 2 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

Si leva con forza la voce di contestazione da parte delle imprese che sostengono Asso Fiere molto critica nei confronti dell’ultima ordinanza restrittiva emanata dal Presidente della Regione neo eletto Vincenzo De Luca. “De Luca, tuona il Presidente Lino Ferrara, esagera contro il contingentamento di massimo 20 persone a cerimonia, se il fine è il distanziamento allora il parametro deve essere la capienza massima del locale che ospita la cerimonia e non un limite massimo uguale per tutti.Il Presidente De Luca esagera con questo allarmismo di un virus, che guarda caso da quando sono state eseguite le autopsie ( contravvenendo all’OMS ) il numero di morti è sceso drasticamente da decine di migliaia a poche decine, evidentemente perché non si può più far entrare nel novero anche le morti per altre patologie come prima quando si era obbligati a cremare le salme direttamente. E poi, continua il Presidente di Asso Fiere, perché il virus si dovrebbe diffondere se si passeggia da solo all’aperto senza mascherina e non seduti al tavolo in pizzeria o al bar ??Domande legittime che propongono ad ogni emanazione di linne guida e norme restrittive sulla cui ratio ci sarebbe molto da discutere. Nel frattempo il settore fiere viene di nuovo penalizzato e in special modo nella Regione Campania, non solo dalla sospensione delle attività, ma anche e soprattutto dalla solita volatilità normativa con gli imprenditori che dovrebbero riprendere ad investire e richiamare i lavoratori dalla cassa integrazione, conclude la nota del Presidente Lino Ferrara.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->