UE, GRANT (GRUPPO ID): “Dall’Europa opportunità per le nostre PMI”

Scritto da , 21 Giugno 2021
image_pdfimage_print

“Il bando GROW/HARVEST (Coltiva/Raccolta) mira a stimolare la collaborazione intersettoriale delle PMI nell’ambito di progetti innovativi con una sovvenzione di massimo 60.000 EUR per progetto. I progetti collaborativi dovrebbero servire come base per aiutare le PMI a imparare da ciò che sta accadendo in altri settori e utilizzare conoscenze, competenze e risorse tecnologiche di altri settori per aumentare le loro prestazioni e produttività”. Spiega l’eurodeputato della Lega, Valentino Grant, iscritto al Gruppo Identità e Democrazia, sottolineando che è ‘essenziale in una fase critica come quella che stiamo vivendo puntare sulla collaborazione tra tutte le PMI, per consentire loro di individuare opportunità di mercato e stabilire partenariati che non sono naturalmente inclini a cercare. I criteri di valutazione del bando sono quindi impostati per favorire chiaramente proposte con un approccio transfrontaliero’. I beneficiari sono i consorzi di due o più PMI di almeno due settori ammissibili (uno dei quali edile): edilizia, industria digitale, produzione additiva, soluzioni basate sulla natura, circolarità e riciclaggio. Almeno una delle PMI deve essere stabilita in uno dei sei paesi target di METABUILDING: Austria, Francia, Ungheria, Italia, Portogallo, Spagna o essere un membro diretto, o un membro di un’organizzazione che è membro, delle piattaforme EURIC , AM , EFB ed ECTP. Le altre PMI del consorzio devono avere sede in uno qualsiasi dei paesi dell’UE o dei paesi associati a Horizon 2020 . Le azioni ammissibili sono i progettiGROW che si concentrano sulla co-creazione/co-sviluppo di tecnologie per il settore delle costruzioni e portano a uno dei seguenti risultati: Concetto testato nell’esperimento; Tecnologia convalidata in laboratorio; Tecnologia convalidata nell’ambiente pertinente. I progetti HARVEST che si concentrano sull’integrazione/assorbimento di tecnologie/soluzioni esistenti o sottoutilizzate o asset tecnologici per il loro riutilizzo/applicazione nel settore delle costruzioni e portano a uno dei seguenti risultati: Prototipo di sistema dimostrato in ambiente operativo; Sistema completato e qualificato; Sistema verificato in ambiente operativo; Sistema e routine di produzione implementati. Il bando scade il 15 settembre.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->