Udienza Tar 29/7 ricorso M5S, no provvedimento urgente per la sospensione del consiglio regionale

Scritto da , 1 luglio 2015
image_pdfimage_print

Il ricorso, depositato martedi’ scorso dal capogruppo Valeria Ciarambino, candidata alla presidenza dei pentastellati alle scorse regionali, era stato curato dagli avvocati Oreste Agosto e Stefania Marchetti, lo stesso pool che aveva ottenuto dal tribunale di Salerno la decadenza di De Luca da sindaco. La “convocazione d’urgenza del consiglio”, era motivata dalla necessita’ di “garantire la prosecuzione dell’iter di legge della Severino e il conseguente scioglimento del consiglio stesso”. Nel rigetto della richiesta cauletare, il Tar sottolinea il fatto che non c’e’ stato il perfezionamento dell’iter e che non c’e’ necessita’ urgente perche’ il neo governatore non puo’ compiere atti da presidente, e quindi i ricorrenti e la collettivita’ sono tutelati gia’ da questo punto di vista. “Sono soddisfatta – dice all’Agi Ciarambino – perche’ non c’e’ una negazione della sostanza del nostro ricorso e si ribadisce che De Luca e’ interdetto nelle sue funzioni”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->