Uccisa dal cavallo, c’è un indagato

Scritto da , 21 giugno 2017

Pina Ferro

Uccisa dal calcio di un cavallo, la Procura di Salerno iscrive una persona nel registro degli indagati. Si tratta di A.G. proprietario del terreno dove la 52enne Lina Serretiello è stata rinvenuta in gravissime condizioni e proprietario del cavallo che verosimilmente avrebbe colpito la donna. L’avviso di garanzia è stato firmato nelle scorse ore dal pubblico ministero Valleverdina Cassaniello che ha aperto un fascicolo sull’incidente che è costato la vita alla donna, con la passione per gli animali ed esperta con i cavalli. L’incidente è avvenuto lo scorso4 giugno in località Montena di Giovi, frazione collinare di Salerno. Intanto, ieri mattina, è stata effettuata l’autopsia sulla salma della donna deceduta la scorsa settimana. Dopo la dichiarazione di morte clinica i familiari di Lina hanno autorizzato il prelievo di fegato e reni che hanno dato nuoe speranze di vita a pazienti in attesa. In sala autoptica era presente il medico legale Tarsitano, nominato dalla Procura e Giovanni Zotti nominato dalla dalla famiglia Serretiello. Un atto dovuto l’avviso di garanzia a A.G. , difeso da Antonietta Cennamo in quanto l’incidente è avvenuto su un terreno di sua proprietà. Le parti civili sono rappresentate dagli avvocati Fiorenzo Pierro e Marco Senatore. Da un primo esame autoptico è emerso un grave trauma facciale e cranico. Ora bisognerà attendere sessanta giorni per avere la relazione del medico legale. Attualmente le indagini della Procura non escludono alcuna pista. Stanno verificando a 360 gradi tutte le ipotesi. Stando ad una prima ricostruzione pare che la 52enne sia passata dietro ad un cavallo non ancora abituato alla sella, quindi non domato. Una leggerezza che le è costata la vita. Sicuramente anche le parti civili faranno ulteriori indagini per capire cosa sia realmente accaduto. Al momento restano solo numerose ipotesi in cerca di conferme. Lina Serretiello era già stata coinvolta in un incidente simile. Infatti, era stata colpita sempre da un cavallo al volto, in quella occasione le cose andarono diversamente. I chirurghi che l’ebbero in cura riuscirono a ridurre le numerose fratture facciali. Va detto che all’epoca il quadro clinico era meno drammatico di quello riscontrato dai camici bianchi lo scorso 4 giugno. I funerali di Lina Serretiello si svolgeranno questo pomeriggio alle ore 16,30 nella chiesa dei Salesiani in via Francesco la Francesca nel popoloso quartiere Carmine.

Consiglia