Ubriaco alla guida uccide un 57enne. A bordo di una Opel ha impattato frontalmente la Fiat con a bord Antonio Vitolo ed il figlio

Scritto da , 21 settembre 2017

Pina Ferro

Ubriaco al volante impatta frontalmente contro un’auto, invece di prestare soccorso, si allontana a piedi. Un morto è due feriti lungo la strada che da Battipaglia conduce in litoranea. A peredere la vita Antonio Vitolo 57 anni di Battipaglia. Per l’uomo, quando sul posto sono arrivai i mezzi di soccorso non vi era più nulla da fare. La tragedia si è consumata alle 20,30 di ieri sera lungo la provinciale 312, che da Battipaglia conduce in Litoranea, subito dopo l’Hotel San Luca, all’altezza dell’azienda Rago, in località Santa Lucia. Una Fiat Grande Punto, con a bordo Antonio Vitolo che era alla guida e il figlio Cosimo, 26 anni, si è impattata frontalmente contro una Opel con a bordo due rumeni. Lo straniero che era al volante era in stato di ebbrezza. Ancora non è stata ricostruita esattamente la dinamica del sinistro sulla quale stanno lavorando gli uomini della polizia municipale ed i carabinieri della compagnia di Battipaglia diretti dal maggiore Erich Fasolino. Al momento è stato solo stabilito che dopo lo scontro il rumeno alla guida, forse spaventato, o sotto effetto dell’alcol si è allontanato, mentre il connazionale è rimasto sul luogo del sinistro. Scattato l’allarme sul posto sono intervenute le ambulanze della Croce Bianca e della Vopi. I volontari hanno prestato le prime cure a Cosimo Vitolo ed al rumeno. Purtroppo quando Antonio Vitolo è stato estratto dalle lamiere era già deceduto a cause delle gravi lesioni interne riportate a seguito del violento impatto. Lo straniero allontanatosi è stato rintracciato poco dopo a quelche metro di distanza dal luogo dell’impatto. Sia i due rumeni che Cosimo Vitolo sono stati trasportati al pronto soccorso dell’opedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia dove sono stati medicati e sottoposti agli esami diagnostici del caso. Tutti e tre hanno riportato ferite guaribili in pochi giorni. La salma del 57enne è stata invece trasferita presso l’obitorio del nosocomio di Battipaglia. Il decesso di Antonio Vitolo è stato comunicato alla magistratura che ha aperto un’inchiesta affidata al sostituto procuratore Maurizio Cardea il quale ha incaricato il medico legale Giovanni Zotti di effettuare l’esame esterno della salma. Stamani, si deciderà sull’eventuale autopsia. Il rumeno alla guida, dopo essere stato medicato, è stato sottoposto a fermo e successivamene trasferito presso la casa circondariale di Fuorni. Nelle prossime ore sarà sentito dal magistrato. Anche Cosimo Vitolo è stato sentito dagli investigatori al fine di avere una esatta dinamica dei fatti. Cosimo è molto noto a Battipaglia per la sua professione: è una delle voci di Radio Castelluccio.

Consiglia