Tutti curiosi per le aule dell’istituto Pisacane

Scritto da , 24 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Mario Marrone

Strepitoso successo di pubblico all’Open Day svoltosi presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Pisacane” di Padula dove è stato possibile, per l’occasione, visitare la scuola e scoprirne le aule dotate tutte di lavagne interattive multimediali, i laboratori di Chimica, di Fisica, di Lingue Straniere, di Informatica, l’Aula 3D e i laboratori artistici. Dalle ore 16.00 alle 20.00 la dirigente scolastica Liliana Ferzola, la vicepreside Carmela Pessolano, docenti, personale e allievi hanno presentato l’ampia offerta formativa dell’istituto per indirizzare i ragazzi delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado nella scelta dell’istituto superiore da frequentare e indirizzarli sul proprio futuro accademico o lavorativo. Porte aperte quindi per gli studenti delle classi terze e le loro famiglie. Sono 5 i percorsi di studio attivi: il Liceo Scientifico Ordinario che conta sulla presenza di laboratori ricchi di strumentazioni e apparecchiature completamente rinnovate e all’avanguardia per arricchire la didattica con importanti risvolti pratici; il Liceo Scienze Applicate che punta su una maggiore conoscenza di matematica, fisica e scienze naturali stimolando il ragionamento e la logica per indirizzare i ragazzi allo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica; il percorso di studio Liceo Scientifico Scienze Applicate “sezione STEM” con il potenziamento dei laboratori di informatica a fisica; il Liceo Quadriennale che, in fase sperimentale, trova nel Liceo Pisacane di Padula l’unico della parte sud della Provincia di Salerno ad averne ricevuto il riconoscimento per la sperimentazione, confermata anche per questo anno, in base alle esigenze formative europee; il percorso di studio con Quadratura Biomedica che prepara i ragazzi alla scelta di facoltà universitarie ad indirizzo medico facendo del Liceo Pisacane uno tra i pochissimi licei italiani ad aver ottenuto la possibilità di inserire tra le proposte formative la curvatura biomedica e ad attivarla. E proprio quest’ultimo indirizzo, grazie alla egregia preparazione dei ragazzi frequentanti la prima, è stato il più gettonato e che ha suscitato maggiore interesse tra i giovani visitatori. E per l’occasione più di 500 euro sono stati raccolti e destinati progetto sulla ricerca di donatori di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche portato avanti dall’Associazione Domos. Missione compiuta dunque per la giornata dedicata alla solidarietà ed insieme al benessere della propria persona voluta a Padula da Maria Lucia Mugno, la pluripremiata Maestra d’Arte in Capelli che, insieme al suo staff, ha organizzato nel proprio conosciutissimo salone, l’evento “Open Day”. Un’idea che è stata accolta con favore e partecipazione: tra le prime ad apprezzare l’iniziativa anche il vicesindaco di Padula Michela Cimino, che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale. “Sono rimasta piacevolmente sorpresa -ha detto la Cimino- per l’abbinamento tra un salone di bellezza e un argomento così importante come la donazione del midollo osseo, con fini di sensibilizzazione e solidarietà, che considero lodevole sotto tutti i punti di vista”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->