Troppi cani lasciati liberi sul prato del Parco del Mercatello

Scritto da , 16 maggio 2017

Mario delfino

20170511_130447 20170511_130049 20170511_130732“Cani sciolti, portati a spasso senza guinzaglio e museruola all’interno di una delle più grandi aree verdi della città”. E quello che lamentano alcuni cittadini salernitani e qualche fanatico runner che, abitualmente, frequenta il parco del mercatello. “E’ una situazione assurda e paradossale che scuote la tranquillità di chi vuole concedersi un po’ di relax e di spensieratezza. Qui, lontano dallo smog e dal caos cittadino, c’è qualche persona poco civile che non rispetta il regolamento del parco mettendo a rischio anche l’incolumità dei più piccoli. Qualche anno fa’ il sindaco Vincenzo Napoli inaugurò, a pochi metri di distanza dall’ingresso principale, un’apposita area di sgambamento per i quattro zampe, proprio per dare la possibilità ai padroni di lasciare i propri cani liberi di correre e divertirsi senza guinzaglio. Nonostante questo, si continua a non rispettare le più basilari regole di convivenza civile ed il buon senso. Se poi provi a richiamare verbalmente chi porta a spasso il proprio amico senza guinzaglio e lo fai rendere conto dell’inosservanza del regolamento, esposto ad ogni ingresso, vieni considerato come una persona che non rispetta gli animali ed in poche parole passi dalla parte del torto. Per non parlare degli escrementi che, puntualmente, non vengono raccolti. Spesso qualche genitore si trova costretto ad impedire ai propri bambini di giocare a palla nei prati, proprio per evitare che essi si imbrattino di sterco e urine. Una vergogna, anche perchè il parco è soprattutto per i più piccoli”. A sostenerlo M.E, giovane cittadino salernitano, che aggiunge: “ Qui dentro, negli ultimi anni, non abbiamo mai visto un vigile. Molto tempo fa’ c’era un servizio di volontariato efficientissimo, pronto a riprenderti quando infrangevi ogni minima regola. Che fine hanno fatto? Non è bastato aver installato le telecamere di videosorveglianza, ci vogliono controlli e multe.”. ha concluso. Non è stato l’unico a lamentarsi dei vari problemi che affliggono il parco del mercatello che, più in generale, si è rivelato per altri cittadini“in una condizione di degrado e di abbandono totale”. M.G ha sostenuto: ” Pavimentazione irregolare, fontane pubbliche rotte e trascuratezze varie. L’assenza della vigilanza all’intero del parco fa in modo che le persone vi si rechino per consumare stupefacenti. Questa volta gli animali c’entrano ben poco se si pensa anche al fatto che, specie nelle stagioni più calde, qualche coppia si imbratta e viene sorpresa in atteggiamenti che vanno ben al di la di semplici carezze e baci”.

Consiglia