Trimboli si è risvegliato, preso l’aggressore

Scritto da , 17 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Ha le ore contate l’aggressore del trentotenne commercialista Giulio Trimboli (foto). Gli uomini della squadra mobile, diretti dal vice questore De Salvo, hanno individuato l’improvvisato pugile grazie alle telecamere presenti sia davanti al  Pronto Soccorso che in altre aree dell’ospedale Ruggi. Ad inchiodare l’uomo anche alcune testimonianze (tra queste quella della giovane moglie incinta) che hanno permesso agli agenti della mobile di ricostruire quanto accaduto nel pomeriggio di lunedì intorno alle 17. L’aggressore è stato fermato nella serata di ieri. Ieri sera si è risvegliato Giulio Trimboli, ricoverato in sala rianimazione (dove resterà per cinque giorni). Il trentottenne ha subito un duplice delicato intervento alla testa. Il secondo resosi necessario per ridurre un esteso ematona che rischiava di interessare il cervello. I medici hanno espresso un moderato ottimismo anche se sarà necessario attendere le prossime ore per comprendere    se il giovane commercialista salernitano ha subito eventuali danni neurologici.   La giovane moglie  in dolce attesa, è dall’altro ieri  nella sala d’attesa del reparto confortata da  gli altri familiari e dai tanti amici che, dopo aver appreso la notizia, si sono immediatamente recati in ospedale per  dare sostegno ai parenti e chiedere ulteriori informiazioni sullo stato di salute di Giulio Trimboli.   (tanti anche i messaggi su facebook) Ore di trepidante attesa che sono terminate al momento del risveglio del giovane commercialista. Quest’ultimo  aveva deciso di accompagnare il papà in ospedale per un controllo. L’uomo è stato seguito fino al nosocomio di via San Leonardo da un vicino con il quale aveva avuto qualche discussione in passato per questioni condominiali. Quest’ultimo, appena il giovane si è trovato da solo, si è avvicinato all’uomo ed ha iniziato a discutere veementemente. Dalle parole si è passata ai fatti con il commercialista che è stato raggiunto de tre pugni da ko… Trimboli ha perso l’equilibrio per la violenza dei colpi ricevuti ed è sbattuto la testa vicino al marciapiede. L’aggressore, visto il giovane commercialista esanime a terra, si è immediatamente allontanato. Il trentottenne, le cui condizioni sono parse subito serie, è stato soccorso da alcuni astanti che hanno chiesto l’intervento degli infermieri del pronto soccorso. Trimboli è stato sottoposto a due interventi chirurgici mentre l’aggressore è stato individuato e fermato ieri in tarda serata.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->