Trend positivo per la Banca Monte Pruno

Scritto da , 17 dicembre 2017
image_pdfimage_print

Banca Amica che non intende venire meno al proprio ruolo di sostegno al territorio e desiderosa di raggiungere con famiglie ed imprese ulteriori traguardi per lo sviluppo delle comunità locali. E’ Banca Monte Pruno la cui convention di fine anno si è svolta ieri mattina a Salerno sul tema “Nati per correre – Born to Run” a sottolineare proprio la volontà di confermare il proprio ruolo di volano per lo sviluppo. Alla presenza di tutti i dipendenti della banca, che opera sia in Campania che in Basilicata e che nell’ultimo anno ha assorbito la Bcc di Fisciano ed inaugurato due nuove filiali rispettivamente a Padula e Salerno, dopo i saluti del Presidente dell’istituto di credito, Anna Miscia («Fiera del lavoro svolto da dipendenti e collaboratori che si pongono con la clientela sempre in maniera assolutamente propositva»), hanno preso la parola il Vice Direttore Generale Cono Federico (intervenuto sul tema “Un anno da ricordare” sottolineando «la necessità di fare gruppo e di sapere ascoltare senza presunzione»), il Vice Direttore Area Mercato Antonio Pandolfo (sul tema “Come continuare il nostro percorso” ha ricordato «l’impegno profuso anche oltre gli orari di lavoro consueti ma sempre con passione per la crescita comune») e Luca Dondoni, giornalista de “La Stampa” e speaker di Radio RTL 102.5 che si è soffermato su “La leva motivazionale, un valore da curare”. Conclusioni affidate a Michele Albanese, direttore generale di Banca Monte Pruno, che ha invitato tutti a «restare con i piedi per terra e la testa sulle spalle nonostante gli ottimi risultati conseguiti» a cominciare dall’ultimo di queste ore ossia l’Atlante delle Banche Leader 2017 che ha indicato Banca Monte Pruno prima Bcc in Campania e quarta Banca in Italia.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->