Tre prelievi di organi al “Ruggi” da altrettante pazienti 80enni

Scritto da , 7 febbraio 2018

Tre prelievi di organi in una sola giornata al “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. Nuove speranzr di vita o di una vita migliore per chi ha ricevuto gli organi. Nella giornata di lunedì sono state effettuate tre donazioni di organi a seguito di osservazione di morte presso il reparto di Rianimazione del Plesso Ruggi. Le prime due riguardano ultraottantenni a cui è stato possibile prelevare solo le cornee che sono state portate alla Banca presente nell’Ospedale dei Pellegrini di Napoli; il terzo caso riguarda una donna di 81 anni, C. F. di Cava de Tirreni, a cui, oltre alle cornee, è stato possibile prelevare il fegato. Ad eseguire l’intervento, terminato alle ore 8.00 odierne, una equipe giunta dall’ospedale Cardarelli di Napoli dove, in mattinata, l’organo è stato trasportato ed impiantato. Preme sottolineare il grande impegno di tutti gli operatori del reparto di Rianimazione, personale medico ed infermieristico, che, pur nel super lavoro a cui sono sottoposti a causa dell’emergenza sanitaria, non perdono mai di vista l’importante obiettivo della donazione organi, ma, soprattutto, occorre ringraziare la generosità delle famiglie che, pur colpite dal dolore per la perdita di un caro affetto, mostrano uno spiccato senso civico ed una grande sensibilità verso il prossimo.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->