Travolto da un’auto muore Salvatore Corrado, Lavorava presso il circuito internazionale Napoli che ieri è rimasto chiuso in segno di lutto

Scritto da , 13 Luglio 2021
image_pdfimage_print

Stava tornando a casa quando la sua Honda Africa Twin è stata travolta da un’auto che, sbandando, è finita sulla corsia opposta. La tragedia un quarto d’ora dopo la mezzanotte tra domenica e ieri. Muore sul colpo il 35enne sarnese Salvatore Corrado, dipendente del circuito internazionale Napoli. Ferito il conducente dell’utilitaria, un giovane che viaggiava verso Angri insieme ad un amico. E’ accaduto sulla strada del Vesuvio 268, in territorio nolano: Salvatore Corrado stava facendo ritorno a Sarno quando si è verificato il drammatico sinistro. La dinamica di quanto è accaduto non è del tutto limpida anche se dalle prime testimonianze sarebbe emerso che il 35enne si trovava in sella della sua motocicletta, quando sarebbe stato centrato in pieno dall’automobile, che procedeva nella direzione opposta, verso Angri, e con a bordo due giovani. Il conducente dell’autovettura avrebbe perso il controllo della propria macchina e, sbandando, sarebbe finito sulla corsia opposta centrando in pieno il 35enne. Inutile l’arrivo dei soccorsi, Salvatore Corrado sarebbe morto sul colpo. Feriti lievemente l’automobilista e la persona che gli era accanto. La salma dello sfortunato giovane è a disposizione della Procura nolana che dovrà decidere se proseguire con l’autopsia mentre si valuta anche la posizione dell’automobilista. Nel caso fossero accertate responsabilità su di lui si indagherebbe per omicidio stradale. Il 35enne era molto conosciuto a Sarno e lavorava al Circuito Internazionale Napoli che ha espresso cordoglio per l’improvvisa e prematura scomparsa del giovane. In segno di lutto, il Circuito Internazionale Napoli ha deciso di osservare la chiusura per la giornata di ieri. “La proprietà, i collaboratori, i colleghi del Circuito Internazionale Napoli rivolgono un pensiero alla famiglia Corrado sentendosi realmente vicini a loro in questo triste momento”.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->