Tramontano punta sulle politiche sociali

Scritto da , 16 aprile 2015
image_pdfimage_print

«Restituiamo dignità alle persone e lottiamo contro l’indifferenza!». Antonella Tramontano, candidata al Consiglio regionale con la lista civica De Luca Presidente, sceglie le politiche sociali quale asse principale del suo impegno in vista delle prossime elezioni. «Non è possibile più differire l’adozione di misure urgenti per restituire la dignità ai cittadini campani, spesso abbandonati al loro destino – afferma la Tramontano -. Ormai alle fasce deboli non appartengono, purtroppo, solo i ceti economicamente più poveri, ma anche la classe media». La candidata intende lavorare sul fronte dei servizi minimi essenziali, per assicurare un più alto livello di civiltà, come avviene nei pasi scandinavi. «De Luca a Salerno ha investito molto sugli asili nido –ricorda la Tramontano-. Un esempio che dobbiamo seguire in tutta la regione, se vogliamo davvero consentire alle donne di poter continuare il proprio lavoro. E’ necessario, inoltre riattivare ed incrementare l’assistenza domiciliare ai disabili e agli anziani, per sollevare economicamente e psicologicamente le famiglie, i portatori di handicap e le persone della terza età. Urge la realizzazione di strutture di assistenza ai tossicodipendenti, in grande aumento, e alle loro famiglie. Inoltre, bisogna rendersi conto che c’è bisogno di una politica di sostegno a chi è vittima di violenze fisiche e psicologiche, causate da stalking, mobbing, violenza sessuale e da altre forme di stress o patologie invalidanti». Aumentano sempre più le famiglie disagiate: «Ogni giorno, incontro famiglie che chiedono aiuto per mangiare. Sta diventando l’emergenza principale del Paese. Non è possibile restare indifferenti! Per rendersi conto di cosa sta accadendo ho fatto un giro tra le associazioni, quali la caritas, che distribuiscono aiuti alimentari o pasti caldi: ormai si rivolgo a loro non più solo il clochard ma anche pensionati, mariti separati e a volte anche intere famiglie. Ma noi dobbiamo andare ben oltre questa forma di assistenza! E’ necessario ridare dignità alle persone con un sostegno concreto volto ad evitare che lo stesso aiuto si trasformi in una forma di umiliazione; un aiuto che favorisca una reale integrazione. Questo obiettivo lo si può raggiungere incrementando il lavoro ma anche l’edilizia sociale e pubblica, nonché un sistema sanitario realmente gratuito». Per la Tramontano, la Regione Campania può fare molto, soprattutto finanziando i piani di zona per i servizi sociali, ma anche con l’edilizia sociale e pubblica, con il recupero e la rigenerazione del patrimonio abitativo esistente, con l’annullamento dei ticket per i bisognosi o portatori di patologie gravi o invalidanti e le visite mediche preventive. «Assicurare l’uguaglianza –afferma la candidata- significa tutelare le diversità, combattere l’emarginazione, superare gli ostacoli che si frappongono alla fruizione delle pari opportunità e di pari diritti. La civiltà di un territorio si misura sulla capacità di proporre ed attuare politiche sociali. Se non conferisci dignità al valore uomo, prima di tutto, non puoi rappresentare degnamente nessuno. Si dia il via alle politiche del welfare e si restituisca la dignità alle persone! Mi farò promotrice di programmi che mirino soprattutto a ripristinare il senso di civiltà nei nostri territori e che facciano dell’istituzione regionale un ente che opera a fianco dei cittadini». Deborah Errico

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->