Tragedia sull’asfalto, indagini in corso

Scritto da , 8 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Due comunità a lutto per la morte di due giovani, un 31ennne ed un 17enne. Scenario della tragedia, ancora una volta, l’asfalto. Sarà ora l’indagine aperta dalla magistratura a fare piena luce sulle cause e sulla esatta dinamica dell’incidente costata la vita al 17enne Manuel Kolaveri di Castel San Giorgio e al 31enne Vincenzo Simeone, noto preparatore atletico di Sant’Egidio del Monte Albino. Dai primi accertamenti dei carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore, Domenica sera, uno dei due scooter rientrava verso l’Agro nocerino e l’altro andava verso Cava de’ Tirreni, quando, poco dopo le 21,30 si sono scontrati frontalmente, in via Nazionale a Camerelle di Nocera Superiore, all’altezza dell’Artistica meridionale. Il 17enne Manuel Kolaveri è spirato poco dopo l’impatto, ferito D.L., il passeggero che aveva con lui, anch’egli sangiorgese, ricoverato all’ospedale “San Giovanni di dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. Sull’altra moto viaggiava il 31enne Vincenzo Simeone, deceduto poco dopo il suo arrivo in ospedale. Al presidio ospedaliero di Cava de Tirreni è stata trasportata invece, la trentenne fidanzata di Scafati che viaggiava sulla moto assieme a Simeone. Entrambi i feriti non sono in pericolo di vita. In corso la ricostruzione dell’incidente da parte degli investigatori. Pare che uno dei due scooter viaggiasse a velocità sostenuta e abbia invaso la corsia dove procedeva l’altro mezzo. L’impatto è stato tremendo. Tragica la scena che si è presentata ai carabinieri con parti dei due scooter disseminati in più punti lungo un tratto della trafficatissima strada, ex Statale 18. Proclamato il lutto cittadino a Castel San Giorgio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->