Torre abbandona la corsa e punta alla Camera Penale

Scritto da , 8 Gennaio 2019
image_pdfimage_print

di andpell

Oggi si dovrebbe comporre la commissione elettorale per valutare le candidature al consiglio dell’ordine degli avvocati di Salerno. Resta irrisolto il caso Montera che, per ora, resiste nella corsa alla presidenza, nonostante la pronuncia della Cassazione che blocca le candidature ai componenti che hanno già svolto un doppio mandato. Intanto, abbandona la corsa all’ordine Emiliano Torre che annuncia, invece, la sua candidatura alla Camera Penale. Si voterà il prossimo 28 gennaio, mentre il 17, sempre di questo mese, si apriranno le urne per il rinnovo del consiglio forense. «Sono giunto alla determinazione di rinunciare, in quanto avevo già da tempo prestato la mia adesione quale candidato nella lista per il rinnovo della Camera Penale Salernitana guidata dal collega Luigi Gargiulo – spiega Torre – Poiché le elezioni della Camera Penale e del Consiglio dell’ordine si svolgono quasi in contemporanea, dovendo necessariamente operare una scelta, ho deciso, in coerenza con il mio impegno di penalista, di optare per la camera penale» . Oltre Torre, nell’unica lista capeggiata da Gargiulo per la Camera Penale ci saranno Matteo Cardamone, Antonio Boffa, Carmela Landi, Pierluigi Spadafora, Carla Maresca, Luigi D’Uva, Francesca Sarno (sorella dell’attuale presidente Michele) e Gino Bove.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->