Tifoserie in fermento, venduti 4500 biglietti

Scritto da , 3 gennaio 2015
image_pdfimage_print

SALERNO. Ci sarà sicuramente il tutto esaurito martedì mattina al “Pinto” di Caserta. Poche ore dopo il via alla prevendita, risultano staccati oltre 4500 biglietti: oltre 4000 su sponda locale, circa 400 su quella ospite, con tanti club di tifoseria che stanno organizzando la trasferta in autobus (tra questi il club Orgoglio Salernitano che sta raccogliendo le adesioni presso la sede di via Somma a Pastena) e che partiranno tutti insieme alla medesima ora per vivere, si spera, una giornata di festa. La torcida rossoblu, dal canto suo, attende questa partita da decenni e sogna di mettere lo sgambetto alla capolista, un clima di grande entusiasmo che a Caserta non si respirava da anni. Intanti negli ultimi giorni del 2014, il presidente rossoblu Giovanni Lombardi ha intensificato i rapporti con la Questura locale per organizzare al meglio il piano di ordine pubblico atto ad evitare qualsivoglia tipo di problematica tra le opposte tifoserie. La speranza di tutti è che la bella iniziativa degli ultras della Casertana di organizzare una cena dedicata ad Armandino (donati, per l’occasione, quasi 5mila euro alla famiglia dello sfortunato tifoso granata) possa distendere il clima di tensione e rivalità e permettere a tutti di vivere un derby all’insegna del sano sfottò, ma senza alcun tipo di problema. A Caserta l’attesa è febbrile e social network e siti internet sono presi d’assalto dalla tifoseria che, come sempre, sta rivolgendo l’appello a tutta la città affinché il “Pinto” sia pieno in ogni ordine di posto, tutti uniti per quella che è stata già definita dalla scorsa estate la partita dell’anno. Le restrizioni, al momento, sono estese anche ai possessori di Supporters card di altre squadre. (ga.fer.)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->