Terzo Memorial Vaiola: la festa della pallanuoto

Scritto da , 9 dicembre 2013

SALERNO. Grande successo per il terzo Memorial intitolato ad Augusto Vaiola, andato in scena domenica scorsa alla piscina Simone Vitale di Salerno. In acqua per ricordare la figura di Vaiola, fondatore ventotto anni fa della prima squadra di pallanuoto femminile salernitana, sono scese diverse squadre importanti. Per la cronaca ad aggiudicarsi il primo gradino del podio è stata la Casalpalocco Roma, che ha preceduto l’Azzurra 99 di Napoli e le ragazze salernitane de Le Pleiadi, la società fondata dalle sorelle Vaiola, figlie di Augusto e organizzatrici dell’evento cui ha preso parte anche la campionessa di salto in alto, Antonietta Di Martino. Positivo il bilancio di Cinzia Vaiola che ringrazia innanzitutto la campionessa originaria di Cava de’ Tirreni: “E’ stata una bellissima giornata di sport e soprattutto all’insegna del ricordo per mio padre. Antonietta ci ha tenuto a partecipare proprio per ricordare Augusto Vaiola, ha raccontato un aneddoto molto toccante e la ringrazio molto. E’ stato davvero un momento molto bello, C’è stata una buona affluenza di pubblico, anche considerando il giorno festivo e la concomitanza con la partita della Salernitana. Da questo punto di vista dispiace un po’ perchè ogni volta che organizziamo qualcosa siamo sfortunati con la coincidenza con altri eventi. L’obiettivo della giornata- continua la Vaiola- era naturalmente quello di ricordare mio padre, ma anche quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che l’eredità lasciata dalla mia famiglia non è stata raccolta e oggi a Salerno non c’è una squadra di pallanuoto femminile. Io e mia sorella Paola ci stiamo impegnando per riportare questo fantastico sport nella nostra città. La nostra volontà c’è, ma c’è bisogno dell’aiuto di qualcuno. Vedere dopo ventotto anni che a Salerno non c’è più la pallanuoto femminile è davvero triste, dopo che per tanti anni la mia famiglia si è impegnata in quest’attività. Tornando alla giornata di domenica, voglio ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno preso parte a questa manifestazione, in particolare la nostra madrina, Nunzia Schiavone, che è stata bravissima”. Simone Perrotta

Consiglia